Home » NEWS FUORI REGIONE » Barcellona Pozzo di Gotto. Alla XXI Edizione de “I Giorni della Divulgazione della Cultura” si presentano le ultime raccolte poetiche di Fortunata Cafiero Doddis e Francesco Cardile

Barcellona Pozzo di Gotto. Alla XXI Edizione de “I Giorni della Divulgazione della Cultura” si presentano le ultime raccolte poetiche di Fortunata Cafiero Doddis e Francesco Cardile

Barcellona Pozzo di Gotto. Nei giorni sabato e domenica (8 e 9 luglio) si svolge la XXI Edizione de “I Giorni della Divulgazione della Cultura” organizzata dal Movimento della Divulgazione Culturale, presieduto dal noto artista Giuseppe Messina.

Tanti gli appuntamenti culturali nelle due giornate attese da artisti e da appassionati (mostre di pittura, recite, consegna di premi,…). Nel “Salotto Culturale” ci saranno quest’anno le presentazioni delle raccolte poetiche “Senza tela” di Fortunata Cafiero Doddis e “Luci e ombre” di Francesco Cardile.

Raccolte poetiche ambedue stampate nella collana di poesia e prosa contemporanea Abralia di Edas Editori di Messina. Abbiamo avuto modo, in altre occasione, di ascoltare e applaudire i due poeti, ovunque molto apprezzati. Hanno preso parte anche al film di Giuseppe Messina“Un estremo atto di giustizia (tratto dal romanzo omonimo scritto dallo stesso artista).

Fortunata Cafiero Doddis non è solo poetessa e autrice di testi lirici. E’ anche un apprezzato soprano, conduttrice radiotelevisiva di trasmissioni da lei ideate, organizzatrice di manifestazioni culturali e concertistiche. Nella sua vita l’Arte non è mai stata esperienza velleitaria, ma bisogno intenso, primigenio dell’anima. Nelle pagine di questa sua nuova raccolta poetica descrive drammi e i tormenti legati al nostro tempo. Le sue liriche testimoniano una concisa dissacrante verità. Il nucleo ispiratore è un’essenzialità priva di comuni artifici, idealizzata dalla lontananza e dai disordini emotivi. “Il sigillo universale della vita, l’istintiva partecipazione a un sipario di luci e ombre, (come ci ha detto), sollecita il mistero del nostro vissuto. Scrivere raffigura l’evasione da un mondo capovolto e povero d’ideali, in esso cerco le voci nascoste nel fluire delle stagioni”.

Francesco Cardile, pur attivamente impegnato nella carriera forense, ha sempre vissuto intensamente l’impegno sociale e culturale sotto l’egida dell’Associazione “Messina Oggi”, di cui è presidente. Un’attività, la sua, densa di attestati e premi. Da ricordare anche che, fra l’altro, ha organizzato e curato innumerevoli incontri culturali in veste di relatore e critico. Per lui scrivere una poesia (ma è anche autore di commedie e testi di narrativa) è come liberarsi da un nodo alla gola, dall’ansia dell’esistenza, dal dolore sordo che ci fa soffrire, o come teneramente offrire la propria sensibilità alla ricerca di amore, portare a conoscenza di se stessi i dubbi e i tormenti intimi, le dolcezze e la tenerezza che pervadono il cuore.

La sua poesia nasce spontanea, quasi già scritta altrove. “E’ da credere (dice lo stesso poeta) che provenga dall’inconscio, che si materializzi con processo purificatore prendendo corpo e spirito e che una volta venuta alla vita consegna un messaggio, si offra, alla meditazione, consenta un attimo di riflessione”.

Nel collage i due poeti Fortunata Cafiero Doddis e Francesco Cardile
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!