Home » NEWS FUORI REGIONE » Awanda Chiatona Indie Fest. Piace ai giovani il primo Festival della Musica Indipendente, tenutosi a Marina di Chiatona

Awanda Chiatona Indie Fest. Piace ai giovani il primo Festival della Musica Indipendente, tenutosi a Marina di Chiatona

Palagiano (Ta). Pop dal sapore dell’indie e del Mediterraneo, new wave e synth dance, indie rock con venature cantautorali ed elettroniche. Questa, la proposta musicale di “Awanda Chiatona Indie Fest”, la rassegna di musica indipendente inedita, ad ingresso libero, tenutasi nelle serate di giovedì e venerdì sera, sul lungomare di Marina di Chiatona.

Il primo festival di questo genere, organizzato nella provincia ionica, con l’intento degli organizzatori ovvero della Pro Loco di Palagiano, di confezionare un prodotto musico – culturale, destinato ad un pubblico relativamente giovane, con un doppio intento: portare quante più presenze possibili nella location marinese scelta per l’evento, in maniera da utilizzare lo stesso come strumento di promozione turistica del territorio; dare vita ad una rassegna, in grado di diventare un appuntamento annuale e, perché no, un brand.

Il primo obiettivo, già in questa prima edizione, è stato centrato appieno. Sono arrivati da ogni parte della Puglia e della Basilicata, per ascoltare la musica inedita indipendente, proposta da band per lo più pugliesi, ma non locali.

“Per il raggiungimento del secondo obiettivo – è il commento di Dario De Leonardis, presidente della Pro Loco -, bisognerà continuare ad investire nei prossimi anni, magari contando sul sostegno di privati e degli enti locali. Servono risorse. La volontà e l’impegno, da parte della macchina organizzativa, di continuare a progettare per questo evento, ci sono; la materia prima ovvero band di alta professionalità, anche”.

In queste serate, sotto la direzione artistica di Sergio Leo dell’associazione “Reset Chiatona” e gli accorgimenti tecnici di Simone Losito, si sono alternate sul palco “La Municipàl”, i “Moustache Prawn”, i “Dagomago”, “Molla”, i “Leland Did It”, gli “Inude” e i “3° Piano”.

Musica al via, in tarda serata, visto il target di pubblico, a cui l’evento era destinato ed è proseguita sino a tarda notte, quando, spenti i riflettori, a garantire la massima ospitalità agli artisti ci ha pensato la B&B Associati di Massafra.

Canzoni ironiche e romantiche, per affrontare temi della quotidianità con leggerezza e spensieratezza; filastrocche e musica pop; compositori, interpreti e musicisti poli-strumentisti; tappeti sonori e loop di batterie elettroniche, miste a percussioni ed archi; chitarre, bassi, tastiere e batterie. Il format pesato per questo Festival sembra già aver ottenuto un buon consenso di pubblico e gli organizzatori sono convinti di avere tutte le carte in regola per vincere la loro scommessa.

Nella foto, una delle band
(Maria Florenzio)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!