Home » LA POSTA » Auguri di un Natale d’Amore dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) con le parole di Marietta Di Sario

Auguri di un Natale d’Amore dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) con le parole di Marietta Di Sario

Più volte abbiamo pubblicato le riflessioni della nostra lettrice Marietta  Di Sario, una donna  63enne lucana che vive a Carpi (fa parte dell’Unitalsi Consiglio SottoSezione Carpi), invalida al 100% agli arti inferiori e superiori, a causa degli effetti devastanti della poliomielite che l’ha colpita quando aveva solamente quattro anni. Da allora è costretta a vivere inchiodata su una sedia a rotelle. Da sola non riesce a compiere neppure il più banale gesto. Dipende completamente, in tutto e per tutto, dagli altri.

In questi giorni abbiamo ricevuto dall’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) gli auguri di un “Natale d’amore”. Il mio cuore ti ho regalato e non mi sono mai sentito tanto fortunato, sei un sorriso in fondo al cuore che come una carezza, non fa rumore. Gesù, un tuo bacio mi è bastato per restare incantato! In un Angelo mi sono trasformato e nel firmamento mi sono tuffato.

E poi il “Buon Natale” di Marietta che condividiamo con i nostri lettori.

Gesù ci dà una certezza, solo in Lui troviamo la vera gioia! È il Suo Amore che ci cambia, ci trasforma. Solo in Lui le sofferenze, le sconfitte e i problemi diventano benedizioni. Viviamo in Lui quando non dimentichiamo che il vero potere è il servizio; quando abbiamo cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini e degli anziani, di coloro che sono più fragili, dei fratelli che sono nelle periferie del nostro cuore, dei disabili e degli ammalati gravissimi. Viviamo in Lui se non dimentichiamo di essere costruttori di pace, se cerchiamo di trasformare la Sua parola in vita.

Il Natale ricorda a ciascuno di noi che le nostre difficoltà fondamentalmente sono riconducibili a un vuoto che si chiama solitudine e che solo quando riconosceremo in noi la Sua presenza, la Sua compagnia, il Suo Amore incondizionato, allora ci sentiremo autentici, scopriremo il Bambino che è in noi e questo basterà. Anche se la vita ci togliesse tutto, saremmo ricchi solo con la certezza del Suo Amore. È per questo Amore che viviamo e che siamo chiamati a spezzarci per i fratelli che ancora non lo hanno conosciuto. Solo così potremo essere dei piccoli Gesù nel mondo. L’altro non sarà nostro nemico, non potrà rimanere indifferente alla Bellezza che con l’aiuto di Dio riusciremo a trasmettere. È un cammino impegnativo ma possibile! Per percorrerlo siamo chiamati a spogliarci del nostro orgoglio, del nostro egoismo, della nostra superbia e a rivestirci di umiltà e mansuetudine. Dobbiamo ritornare bambini, puri come i bambini, pieni di speranza come i bambini. Questo è il segreto! Iniziamo subito, oggi… non tardiamo, iniziamo a sperimentare questa Bellezza di essere Figli di Dio con chi vive con noi, con il vicino che abita alla porta accanto, con l’amico che è più in

difficoltà, con quella persona che non riusciamo a perdonare, con l’ammalato, con l’anziano solo nella casa di cura. Ci sono tante occasioni, ogni giorno, per vivere concretamente il Natale! Non sprechiamo la nostra occasione che si chiama Vita! Sarà

veramente Natale.

La vostra Marietta – Unitalsi Consiglio SottoSezione Carpi

Nella foto Marietta a Lourdes.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!