Home » NEWS FUORI REGIONE » Arbatax. Inaugurata l’Associazione culturale “Eliconie”

Arbatax. Inaugurata l’Associazione culturale “Eliconie”

Arbatax. Serata con i sigilli dell’Arte, quella che si è svolta il 17 marzo scorso nella torre S. Miguel di Arbatax, è stata inaugurata l’associazione ‘Eliconie’, un sodalizio di tre giovani donne che si propone d’incentivare  e promuovere iniziative culturali in Ogliastra, in ogni versante, senza dimenticare l’interesse  verso le attrattive paesaggistiche e naturalistiche del  notevole patrimonio ambientale che rientra nella giurisdizione del nostro territorio.

L’associazione è presieduta da Elisabetta Usala, mentre Michela Girardi e Monica Cabiddu collaboreranno attivamente a tutti i progetti che saranno portati avanti a partire dai primi mesi di quest’anno. All’evento di sabato 17 marzo, erano presenti l’assessore alla Cultura del comune di Tortoli Severina Mascia, il sindaco Domenico Lerede, tanti rappresentanti della compagine culturale ogliastrina, diversi membri dell’Associazione ‘La Rosa dei venti’, artisti ogliastrini e non, una folta presenza di pubblico.

Alcune interessanti mostre d’arte hanno suscitato attenzione e ammirazione tra i presenti; in una ‘sala’ della torre S. Miguel (‘riconsegnata’ ai cittadini lo scorso anno dopo un accurato lavoro di restauro), erano esposte le opere di Luca Cantarelli, che hanno colpito per l’intensità dei colori, le figure che armoniosamente emergono da quella congerie di luminosi cromatismi, e che in qualche modo rimandano alla tecnica di Van Ghog,  sia pure con i dovuti distinguo per quel che riguarda lo stile.

Altra mostra.. questa volta fotografica, di Pietro Paschino, di notevole interesse,  e infine le creazioni di Donatella Ceria, lavori finissimi apprezzati dal pubblico, per il design particolare, l’estro eclettico che la distingue, la destrezza e manualità delle opere realizzate attraverso una creatività ‘polimaterica’, l’uso dunque di materie e tecniche diverse, non esclusa la pittura. Artista poliedrica, dunque; sono stata attratta particolarmente dalle opere a forma di cuore, realizzate in terracotta, suppongo, e credo care alla prof.ssa Donatella Ceria, la quale ama riferirsi ad un noto assioma:

‘Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce affatto..’ (Pensiero di Blaise Pascal n. 142..).

Originale il logo della nuova associazione ogliastrina, che ha adottato il simbolo delle Eliconie, ossia quello delle nove muse ispiratrici di ogni forma espressiva d’Arte. Si tratta di nove cerchi intrecciati fra loro, quasi a significare la sinergia e il legame stretto, parentale, con ogni forma d’Arte.

Elicona è un toponimo che identifica la località (in Grecia), in cui le muse si recavano per dissetarsi in alcune fonti del luogo, ritenuto sacro, e proprio, grazie a questi corsi d’acqua, esse traevano l’ispirazione necessaria alla loro attitudine artistica.. Eliconia è diventata in seguito il simbolo dell’ispirazione poetica.

Affascinante cornice della mitologia greca, dunque. Esiodo, che scrisse ‘La Teogonia’, pare fosse stato ispirato  dalle muse, che egli ebbe la felice ventura d’incontrare proprio nei pressi di Elicona..

È anche la bella intuizione di Elisabetta, Monica e Michela, che hanno racchiuso in questo simbolo la prospettiva dei loro futuri progetti culturali.

Verrebbe da dire che era una tessera mancante nel panorama del movimento culturale Tortoliese e ogliastrino,  certamente farà sentire la sua voce.

Il bilancio della serata è stato positivo se si riflette al fatto che ha certamente  contribuito a sensibilizzare le autorità del settore, e soprattutto la gente ad avvicinarsi con maggiore convinzione agli eventi che vengono promossi nel nostro territorio.

C’è un teatro con tante sedie ancora vuote nel corso delle varie rappresentazioni culturali, sarà obiettivo comune, di tutti i soggetti che si sono fatti promotori di questi nuovi fermenti artistici, convincere la gente che la Cultura è sempre stata la credenziale più importante, insieme alla civiltà di un popolo.

About virginia murru

Sono nata in un paesino di circa cinquemila anime, ubicato a ridosso di un costone roccioso, una parete di calcare che delimita l’altopiano come un contrafforte. Nella sua giurisdizione ci sono oltre quaranta Km di coste. Ho frequentato scuole superiori e università a Cagliari. Non era comunque la mia strada, ero iscritta in Economia, e io tradivo continuamente questo percorso di studi con la letteratura. Ho sempre amato la scrittura come via di sublimazione, e la lettura fin da ragazzina. La parola ha un fascino che m’attrae, mi rimbalzano dentro i suoni che produce e senza sapere mi ritrovo nella sua orbita; in questi moti di pensiero l’ispirazione è una forza di gravità alla quale piacevolmente mi sospendo. Ritengo che la prosa debba essere soprattutto spontanea, frutto di forze interiori propulsive, che si riflettono nell’ideazione secondo processi naturali. Ho vinto tanti premi letterari, anche importanti, che mi hanno aiutato a comprendere gli orizzonti di quest’Arte affascinante, insegnato soprattutto l’umiltà nel servirla.
(Virginia Murru)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!