Home » EVENTI, SAVONA » Andora. “Luoghi Colombaniani nel Ponente Ligure” per promuovere il territorio

Andora. “Luoghi Colombaniani nel Ponente Ligure” per promuovere il territorio

Andora. Fine settimana dedicato alla promozione del territorio ad Andora che, dall’8 al 10 marzo  ospita in anteprima il “Progetto Pilgrim 2013”, il viaggio culturale, organizzato da due andoresi utilizzando la tecnica del baratto, e che partirà il 23 marzo da Bobbio e porterà in Irlanda un gruppo di camperisti che ripercorreranno a ritroso i luoghi del viaggio fatto, a cavallo fra il 500 ed il 600, da San Colombano, futuro co-patrono d’Europa.  Il viaggio  tocca vari paesi europei e propone scambio e conoscenza reciproca di prodotti e culture ed ha già ottenuto il patrocinio di importanti città europee, del North Down Borought Council nell’Irlanda del Nord ed è accreditato e inserito nel sito irlandese www.thegatheringireland.com come uno degli eventi ufficialmente riconosciuti dall’Irlanda che si terranno nel 2013.

La città ligure accoglierà i viaggiatori facendo conoscere loro il territorio ed i prodotti tipici della Val Merula con incontri  culturali, enogastronomici ed escursioni a piedi ed in mountain bike sui sentieri dell’entroterra andorese. Sui camper saranno caricati materiali promozionali di Andora, ma anche saggi dei prodotti locali, come una bottiglietta d’olio d’oliva con il marchio Val Merula. Il contatto fra monaci e Liguria è forte visto che furono proprio loro a sviluppare le tecniche di coltura dell’oliva taggiasca.

Il progetto coinvolge quei viaggiatori che amano spostarsi compiendo itinerari tematici. Più che un percorso religioso, è un vero e proprio viaggio alla scoperta delle culture italiane ed europee toccate da San Colombano, nel suo viaggio fra l’Irlanda e l’Italia. Il progetto, ha un risvolto promozionale grazie alla realizzazione di una futura guida degli itinerari colombaniani percorribili a piedi, in bicicletta, moto, macchina e camper, corredata da cartina tematica.

Ideatrici di questo viaggio fra l’Italia e l’Irlanda, organizzato con il solo ausilio del baratto sono due ragazze di Andora, l’architetto Manuela Bertoncini e Roberta Giusto, dottore in Scienze diplomatiche internazionali che insieme all’architetto Vanessa Anfossi di Pompeiana hanno fondato l’Associazione Green Butterflies e raccolto intorno a quest’itinerario l’interesse di enti e comunità nazionali ed europee. Il loro progetto ha dell’eccezionale perché sono riuscite a coagulare il lavoro di tanti volontari riscoprendo l’antica pratica del baratto.

Il Comune di Andora partecipa a questo progetto europeo intitolando a San Colombano la sala lettura della Biblioteca Civica di Largo. Le associazioni organizzatrici doneranno alla Biblioteca libri in italiano e in inglese dedicati ai monaci colombaniani e all’Irlanda.

“Pilgrim 2013”,infatti,  gode del patrocinio del Comune di Andora, del Comune di Milano della Regione Liguria, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Piacenza, del Comune di Bobbio (PC), del comune di San Colombano al Lambro (MI), del Comune di Stellanello, del comune di Testico, del Comune di Pieve di Teco, e del North Down Borought Council nell’Irlanda del Nord, dell’Istituto Italiano di Cultura di Dublino, della collaborazione della Coldiretti Piacentina, dell’Associazione Amici di San Colombano di Bobbio, dell’associazione Amici di San Colombano per l’Europa di San Colombano al Lambro, e di Les Amis de St. Columbanus di Luxeuil-les-Bains in Francia e della FIDAPA di Imperia. Il Pilgrim 2013 è stato accreditato e inserito nel sito irlandese www.thegatheringireland.com come uno degli eventi ufficialmente riconosciuti dall’Irlanda che si terranno nel 2013.

A questo viaggio, occasione di scambio e conoscenza fra culture europee, sarà dedicata una guida che avrà grande diffusione internazionale. Crediamo che possa essere un modo diverso per promuovere il nostro territorio come terra accogliente di scambio – spiega Franco Floris, Sindaco di Andora – non si tratta solo di far conoscere luoghi, ma di sviluppare una modalità di accoglienza che dia al viaggiatore la possibilità di conoscere la cultura del luogo, sia essa fatta di monumenti storici, come il nostro Castello o di  tradizione contadina. Una cultura dell’accoglienza turistica che metta in primo piano, oltre al territorio e le attività balneari, anche i suoi prodotti e le tradizioni”.

Il progetto Peregrinus è a promozione e tutela del territorio. E’ un ponte culturale che si fonda sulla cooperazione, sul rispetto e sullo scambio. Non a caso l’organizzazione si basa tutta sul volontariato e sul baratto. Ognuno ha messo in campo le sue competenze al servizio del progetto. I monaci Colombaniani nei luoghi dove arrivavano fondavano spesso delle “aziende agricole dissodando terreni incolti – spiega Manuela Bertoncini dell’associazione Green Butterflies di Andora, ideatrice del progetto transnazionale – riscoprendo prodotti e tradizioni del territorio si vuole agevolare la conoscenza, la riscoperta e lo sviluppo sostenibile dell’interazione uomo-ambiente in uno stato di equilibrio dinamico”.

PROGRAMMA “LUOGHI COLOMBANIANI NEL PONENTE LIGURE” –  7 – 10 MARZO.

Al loro arrivo, la carovana sarà accolta nell’area del Luna Park di Andora.

Venerdì 8 marzo

Alle ore 15.30 il gruppo sarà coinvolto al parco delle Farfalle, in un incontro enogastronico, che presenterà loro i prodotti tipici della Val Merula.

Relatori ed argomenti trattati saranno :

“Cenni di storia della Valle Merula” – Dottor Marco Vignola

“ Fondali di Andora” proiezione immagini di Marco Gagliolo,

“La Pesca in mare”- Pieritalo Curtolo

“Scuola del pesto al mortaio”- laboratorio pratico a cura di Marco Gagliolo

“Vegetazione e percorsi in MTB della Val Merula – Anna Bianco e Gael De Angeli

Alle ore 20.30,  nella Biblioteca Civica di Largo Milano si svolgerà l’intitolazione a San Colombano della sala lettura della Biblioteca Civica di Andora. Nella sala polivalente di Palazzo Tagliaferro sarà presentato il “Progetto Pilgrim 2013” con la proiezione del Cortometraggio “Il Viaggio”, di produzione Italo-Giapponese di Armando Rotondo e Tsuyoshi Takebe, fotografia di Alessandro Gulli e una proiezione di immagini dell’Irlanda. Si parlerà di turismo sostenibile e dei luoghi Colombaniani del Ponente Ligure.

Alle ore 21.30, concerto di musica dal vivo con il gruppo “Cielo d’Irlanda” nella tendostruttura del Parco delle Farfalle.

Sabato 9 marzo

Alle 14.30, la comitiva sarà accompagnata in una escursione a piedi alla “Collina del Castello di Andora”. Saranno proposti loro quattro itinerari tematici: “Ricostruzione storica della Chiesa dei SS Giacomo e Filippo”, “La scoperta della colline e del contesto paesaggistico con percorso fra ruderi ed ulivi, “Conoscere il Castello di Andora” ed “Il Gioco “Archeologo per caso”.

Domenica 10 marzo

Alle ore 10, nella chiesa dei SS Giacomo e Filippo, in località Castello, Concerto del Coro Montegiogo di Lugagnano Val d’Arda e del Coro di Andora S. Pietro e S. Giovanni, come evento di saluto della comitiva che proseguirà il viaggio alla volta dell’Irlanda che toccherà Francia, Austria, Germania, Svizzera e Gran Bretagna.

Alle 14.30, la comitiva sarà coinvolta in un pedalata in Mountain Bike,  lungo il “percorso medioevale”, di circa 10 km che toccherà Colla Micheri, la Collina di Castello e la frazioni di San Giovanni e Duomo. ( 200 m.s.l., difficoltà media).
(C.S.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!