Home » LA POSTA » Anche in Puglia il caos per la Ciclosporina

Anche in Puglia il caos per la Ciclosporina

Giovanni Santoro, presidente dell’Associazione Trapiantato Organi Puglia ONLUS (ha la sede regionale a Massafra in via Monfalcone 31 – tel. 0998800184; e-mail: ato.puglia@libero.it) ci ha fatto pervenire questo comunicato che volentieri pubblichiamo.

Un’altra batosta della Regione Puglia ai danni del diritto alla salvaguardia alla salute dei cittadini. Questa addirittura riguarda i farmaci salvavita per i pazienti trapiantati di organi. “E’ una vergogna senza precedenti!!!!”, afferma in una nota Giovanni Santoro presidente dell’ ATO Puglia ONLUS (Associazione trapiantati organi).

“Far pagare il ticket da 85 euro per i salvavita, un ticket da 85 euro per ‘Sandimmun Neoral’ ,  il farmaco che previene il rigetto dell’organo trapiantato.“

“Ciò che fa rabbia verso che non è stato considerato che la mancata assunzione del ‘Sandimmun Neoral’, per la non disponibilità del generico e/o la impossibilità economica di acquistare il farmaco originale, potrebbe causare il rigetto dell’organo trapiantato una situazione di estrema sofferenza con ovvio pericolo di vita.“

“La Regione Puglia – prosegue la nota – ha predisposto il tutto senza preoccuparsi minimamente di garantire I livelli essenziali di assistenza al malato.  L’ennesima batosta che arriva (e ne arriveranno altre) dopo la chiusura di diciotto piccoli ospedali, il taglio di 2213 posti letto nel 2012, l’istituzione della tassa di un euro sulla ricetta medica, i ticket sui generici, le 10,00 euro sulle prestazioni, il blocco del turn-over del personale sanitario e para-sanitario, il taglio del 50% delle assunzioni a tempo determinato, il controllo dei tetti di spesa per gli erogatori privati, l’appropriatezza dei ricoveri e della spesa farmaceutica”.

“Siamo al punto che non è garantito il diritto all’assistenza medica e, quindi, alla salute. Tale principio, è stato spesso messo in secondo piano, in virtù di tagli indiscriminati e spesso contrari allo stesso dettato legislativo. I sempre più diffusi casi di malasanità che si sono registrati nella regione Puglia non sono riconducibili all’incuria del comparto medico, ma più verosimilmente alle condizioni precarie in cui gli operatori sanitari si vedono costretti a operare”. “Condizioni sempre più inaccettabili in termini di strutture e servizi”. “Nonostante la politica di tagli indiscriminati, la maggior parte delle aziende sanitarie regionali continua ad aumentare la propria situazione debitoria, a fronte di una sempre più povera offerta sanitaria”.

“I cittadini, le famiglie, i pazienti – conclude Santoro – sono esausti e disperati. E’ doveroso avvisare tutti i trapiantati che se la farmacia non consegna il generico del Sandimmun Neoral, la stessa ha l’obbligo di consegnare il farmaco richiesto senza far pagare nessun ticket. Tra l’altro il generico è attualmente introvabile”.

Giovanni Santoro, presidente ATO Puglia ONLUS

Nella foto il logo ATO Puglia Onlus.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!