Home » MUSICA, SAVONA » Amedeo Minghi in concerto a Loano il 5 agosto presso l’Arena Estiva Giardino del Principe

Amedeo Minghi in concerto a Loano il 5 agosto presso l’Arena Estiva Giardino del Principe

Milano. Concerto di Amedeo Minghi venerdì 5 agosto alle ore 21.30 a Loano (Sv) presso l’Arena Estiva Giardino del Principe con la direzione artistica  del M° Luca Malvicini. Un recital, quello preparato dal melodista italiano, che ripercorre cinquant’anni di musica.

Amedeo Minghi attraverserà, con la complicità del pubblico, un emozionante e suggestivo viaggio: “1950”, l’immenso, La vita mia, Cantare è d’amore, I ricordi del cuore, Notte bella magnifica, Vattene Amore sono alcune delle canzoni che renderanno luminosa questa serata. Non mancheranno i suggestivi videoclip di Un uomo venuto da lontano, canzone dedicata a San Giovanni Paolo II e il videoclip della ultima opera di successo Io non ti lascerò mai, commuovente e epico brano che ci porta alle nuove sonorità intraprese dal melodista. Musica e immagini si fonderanno assieme sul palco, come è sempre stato, per creare quella magica atmosfera di coinvolgimento delle emozioni. Molti dei brani proposti sono già simbolici e portano chi li ascolta all’immaginazione: il pubblico diventa partecipante attivo del concerto. Amedeo Minghi, da sempre, in cinquant’anni di carriera, canta l’amore in tutte le sue sfaccettature: l’unico tema che esiste nell’arte oltre ad essere sentimento guida della nostra vita.

Nell’amore si ritrovano temi legati alla fede, al sociale e alla nostra storia. Afferma Amedeo Minghi: “Si canta d’amore, si scrive d’amore, si filma d’amore e si racconta d’amore: tutto gira attorno all’amore con tutte le sue varianti”. Amedeo Minghi ha sempre cantato l’amore in modo filosofico e mai banale. “La tematica dell’amore è talmente varia e variegata (dice l’artista) che mi ha consentito e mi permette di scrivere il grande repertorio dei miei pezzi e quelli nuovi che usciranno il prossimo 14 ottobre nel mio nuovo lavoro discografico. Canterò cose di adesso, di ieri e dell’altro ieri”, afferma l’artista.

Nel suo concerto proporrà, infatti, brani conosciuti ma anche novità recenti pubblicate negli ultimi singoli. La produzione discografica di Amedeo Minghi, riunisce più generazioni ed è attuale, anche per i giovani d’oggi. “Due anni fa, persino Justin Timberlake (dice l’artista) ha ripreso un mio brano facendone un singolo; la musica va oltre i confini e unisce. Un gruppo, I Vidra, ha realizzato una versione bellissima del mio brano “Trimotore idrovolante”, datato 1986. La stessa cosa (dice ancora l’artista) è accaduta per altri brani, realizzati in chiave Rap da Paolo Bianchi e i D2 o in stile country dagli Akiramanera. Lavorare con i giovani (conclude) è sempre bello e di fondamentale importanza: oltre a una forte vitalità artistica sono sempre al di là delle cose e oltre le apparenze”.

Amedeo, sta preparando un nuovo progetto discografico con la Sony Music. In occasione dei 50 anni di carriera, pubblicherà un nuovo progetto discografico (il 23° album in studio), in uscita il 14 ottobre. “Un grande partner (dichiara Amedeo Minghi) per un grande progetto. Avrò la possibilità in questo nuovo lavoro di riconsiderare l’esperienza di 50 anni di vita artistica: è la musica a guidarmi da sempre; avere al fianco la Sony, una realtà internazionale che guarda avanti, sarà per me un valore determinante”.

Il General Manager Strategic Marketing & Catalogo di Sony Music Italia, Paolo Maiorino aggiunge: “La firma del contratto di Amedeo Minghi con il Catalogo & Strategic di Sony Music è il risultato di un periodo di tempo nel quale ci siamo conosciuti ed abbiamo avuto modo di approfondire i nostri pensieri. Ci siamo trovati molto in sintonia, così abbiamo deciso di condividere un percorso di lavoro insieme nella consapevolezza di quanto Amedeo abbia significato nella storia della canzone italiana e, soprattutto, di quanto possa ancora esprimere. Siamo molto felici di accoglierlo in casa Sony e, ci auspichiamo, che possa essere l’inizio di una lunga e proficua collaborazione”.

Melodista dalla “nascita” (come ama definirsi), artista senza tempo, Minghi è la colonna portante della musica italiana d’autore. Chi conosce la sua carriera artistica, a metà strada tra generi musicali diversi, sa bene che, dagli anni Sessanta a oggi, è stato un grande innovatore, sperimentatore, un artista dal repertorio vasto e unico: 33 album, 18 singoli, 5 dvd. Ha scritto colonne sonore per 9 fiction, 2 sceneggiati tv e un film. Artista della contemporaneità proiettato nel futuro (compositore, cantautore, arrangiatore e produttore) in 50 anni di attività Minghi ha inanellato successi su successi; scritto colonne sonore per la tv, per il cinema, per il teatro; per molti suoi colleghi ha composto numerose hit e realizzato progetti; sempre ispirato dall’Amore per la musica, volano di tutta una vita.

Per assistere al suo concerto i biglietti si possono acquistare all’apertura botteghino (ore 20,00) oppure in prevendita presso Lollipop dischi, Via Garibaldi 64 – tel 019/675488. Oppure online: www.happyticket.itwww.isocoop.eu (333.7381561).

Amedeo Minghi è disponibile con i giornalisti a concordare interviste telefoniche e video. Date e modalità sono da concordare con l’Ufficio stampa On Air Production Mauro Caldera, tel. 3478289962; e.mail: us.maurocaldera@gmail.com; Management On Air Production: info@onairproduction.it. L’Immenso Edizioni Musicali: www.amedeominghi.com

Nel collage fotografico la locandina del concerto e Amedeo Minghi mentre interpreta una delle sue canzoni.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!