Home » NEWS FUORI REGIONE » Ambiente e salute a Massafra. È stato il tema di un incontro presso l’Associazione dei Carabinieri di Massafra

Ambiente e salute a Massafra. È stato il tema di un incontro presso l’Associazione dei Carabinieri di Massafra

Massafra. Lunedì 26 ottobre la sede della sezione massafrese dell’Associazione Carabinieri ha ospitato un interessante incontro con le dottoresse Maria Giovanna Giovinazzi, oncologa, e Chiara Mastrangelo, pediatra, sulla correlazione tra l’inquinamento e le malattie tumorali.

La condizione del nostro territorio è ormai nota e purtroppo compromessa, ma nonostante ciò si perdura a far giungere da noi i rifiuti delle altre province pugliesi e a voler implementare le strutture inquinanti (tramite il raddoppio dell’inceneritore e l’installazione di un impianto di trattamento dei fanghi industriali che si aggiungerebbero al termovalorizzatore già esistente, oltre che all’Ilva e alla raffineria); come se chi opera in tale direzione non vivesse qui. Senza considerare, poi, l’ulteriore aspetto malinconico costituito dal “conflitto onesto” tra beni degni di tutela, ovvero il lavoro e il progresso da un lato e la salute e l’ambiente dall’altro.

Se questa è la situazione a livello generale, in ambito particolare ognuno può comunque cercare di prevenire l’insorgere di patologie cancerogene o di affrontarle per tempo; sebbene un ruolo importante lo giochino l’ereditarietà e la familiarità, si raccomanda di tenere un regime alimentare sano insieme ad abitudini positive: niente fumo ed alcol, attività fisica, una dieta bilanciata e mediterranea (quindi mangiare verdure e non consumare eccessivamente la carne rossa alternandola con altre fonti proteiche come pesce, carne bianca, legumi). Inoltre, con l’assistenza del proprio medico di base, non bisogna sottovalutare sintomi in apparenza comuni ma che potrebbero essere dei segnali di qualcosa di più grave, quali una tosse o dei dolori ossei persistenti, un particolare neo, un’emicrania duratura, e così via.

L’alterazione dell’ambiente comporta altresì l’aumento di altre fattispecie negative per la nostra salute, si pensi all’incremento dei disturbi gastrici, delle allergie, delle modificazioni del DNA, delle disfunzioni tiroidee (specialmente nei più piccoli).

Non è da tralasciare neanche l’impatto sul mondo animale come testimoniato dall’abbattimento di numerosi capi di bestiame in zona. E’ tale il livello di guardia raggiunto per cui qualora s’iniziasse adesso a porre rimedio si potrebbe auspicare un miglioramento per le prossime generazioni, altrimenti si va incontro ad un vero e proprio suicidio. Le dott.sse Giovinazzi e Mastrangelo fanno parte dell’associazione “Medici e Ambiente Massafra”, costituita di recente con la consapevolezza che le problematiche ambientali non sono altro che problematiche umane, e di conseguenza “esercitare la professione di medico non significa solo curare le persone ma anche concorrere alla realizzazione di uno stato generale di “ben-essere”, non prescindendo dall’occuparsi della tutela dell’ambiente in cui i propri pazienti vivono e lavorano”.

Nella foto i loghi ambiente e salute; Associazione  Nazionale Carabinieri
(Nicola Fabio Assi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!