Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Alla ribalta big e giovani artisti con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. Le puntate dal 4 all’8 novembre

Alla ribalta big e giovani artisti con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. Le puntate dal 4 all’8 novembre

Firenze. Format radio “Il Re del Gancio”. Un successo che si ripete di settimana in settimana, grazie al noto professionista Giancarlo Passarella, ideatore e impareggiabile conduttore di questo programma settimanale in onda su oltre 110 emittenti radiofoniche italiane e straniere che, come dice giustamente Giancarlo Passarella, fanno un prezioso lavoro di collante con la realtà della provincia italiana. Passarella, che con il suo team fa servizio pubblico come la Rai, con questo suo radio show porta alla ribalta, accanto ai big, tanti giovani artisti che, altrimenti, non avrebbero occasioni concrete per promuovere la loro musica.

Ricordiamo che storicamente Giancarlo Passarella risulta essere il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi..).

Ecco quanto Giancarlo Passarella ci propone in questa nuova settimana (4-8 novembre).

Il primo brano di lunedì 4 novembre è “Stop in the name of love” delle The Supremes. Siamo nel 1965 (dice Giancarlo Passarella) e le Supremes (Diana Ross, Florence Ballard e Mary Wilson) conquistano la hit parade con questo brano, poi nei decenni rifatto da Gene Pitney, Nicki French, Globe, Claude François, The Hollies ed anche il rapper Lil Wayne…

Il secondo brano s’intitola “E il centro?” dei Suite, gruppo pop rock genovese, ormai sciolto, del quale erano componenti, vogliamo ricordarlo: Paolo Contissa, voce e chitarre; Matteo Zucconi, basso e contrabbasso; Davide Nicodemi, pianoforte, organo hammond e synth; Emiliano Galati, chitarre; Riccardo Frisari, batteria e percussioni.

Il brano è tratto dal loro primo cd del 20o6 “Prima del Vero”, un package chic ed infantile, matura ed anche semplice: su questa apparente dicotomia il progetto Suite arriva all’esordio discografico tra Beatles e Small Faces…

Primo brano di martedì  5 novembre  è “Jukebox hero” dei Foreigner. I Foreigner sono un gruppo hard rock nato a New York nel 1976, fondati da Mick Jones e Ian McDonald, ex dei King Crimson: con il quarto album del 1981 (intitolato “4”) arrivò la notorietà internazionale. Hanno inciso 10 album in studio e due live. Ben tredici le raccolte.

Il secondo brano è “Amico Mio” di Giancarlo Di Muoio / Fabio Concato (Salerno / Milano) Un package chic per un progetto musicale speciale a favore di persone che soffrono di disagio sociale e psicologico (coordinamento artistico di Michele Muti e Pasquale Sessa) che vuole aiutare il Ce.A.S., Centro Ambrosiano per la Solidarietà, che ha promosso la produzione del disco, un singolo (con video), il cui ricavato dalle vendite va a sostegno di iniziative sociali. Ospite del disco, Fabio Concato che duetta con l’autore della canzone, Giancarlo Di Muoio che ha recentemente prodotto il cd “Verso casa mia”.

Destino”, duetto di Rossana Casale & Tosca, due signore della musica, due voci della canzone italiana con storie musicali diversi (in “Riflessi”, 2003). E’ il primo brano in scaletta mercoledì 6 novembre. La Casale nasce a New York il 21 luglio 1959 da padre americano e madre italiana. Oltre che con la romana cantante e attrice romana Tosca (nome d’arte di Tiziana Tosca Donati). Rosanna Casale ha collaborato con Alberto Fortis (“Innamorata”, “Neve”), Eugenio Finardi (“Le ragazze di Osaka”), Fabio Concato (“Bambino Mio”, “Fatto per un mondo migliore”, “Petra”), Giorgio Conte (“Davvero proprio il giorno per il Toro e il Capricorno), Grazie Di Michele (“Gli amori diversi” e, anche con Tosca in “Propositi” e “Voglio”), Renato Zero (“Non arrossire”), Sergio Endrigo (“Era d’estate”), Zucchero (“Un piccolo aiuto”) e con altri. Gli album pubblicati da Rosanna Casale sono 14 (quattordici), 10 in studio e 4 raccolte), mentre quelli pubblicati da Tosca sono 8 (otto), sei in studio e due live.

Secondo brano della giornata è “Italian Playboys dei Link Quartet” di Piacenza. Attivi dal 1993, sono tra i pochi gruppi italiani a poter vantare due tour americani coast to coast: hanno aperto per gruppi del calibro di Manu Chao, James Taylor Quartet e Brian Auger, girando in lungo e in largo mezza Europa. I componenti sono Paolo “Apollo” Negri (organo hammond), Renzo Bassi (basso), Marco “Mayo” Murtas (chitarra) e Alberto “Pato” Maffi (batteria).

Giovedì 7 novembre Passarella ci presenta come primo brano in scaletta “Silent running” di Mike & The Mechanics. Siamo nel 1985 e la band è costituita da Paul Young, Mike Rutherford (dei Genesis) e Paul Carrack come cantante: l’esordio con questo brano è forte e li balza in cima alle classifiche. Poi ritornano i Genesis e Paul Carrack va a fare il solista... “Taken in, taken in again / Someone saw me coming, a fool without a friend / I want to believe you, oh / When you say you understand…”.

Il secondo brano è “Il valzer della routine” di Giorgio Maggiore, un simpatico autore milanese, iper produttivo ed anche sarcastico ed un pò fuori di testa. Il testo di questo brano è davvero interessante, profondo nei quadri che dipinge, ma il tutto affrontato con un nonsense leggero. Il brano è tratto dal suo primo album “Oasi di cemento” del 2005 (alari suoi album: “I colori che cambiano”, “Dentro ai tuoi sogni” , “Radioanima”).

“Daniel” e “Attesa” sono i due brani in scaletta venerdì 8 novembre. Il primo brano, “Daniel”, è indubbiamente una delle canzoni più conosciute dell’intero repertorio di Elton. Un brano diventato leggenda… “Oh, Daniel, fratello mio / Tu sei più vecchio di me / Senti ancora il dolore / Delle ferite che non vogliono chiudersi? / I tuoi occhi sono morti, ma tu vedi più di me…”. Proveniva dal celebre album del 1973 “Don’t Shoot Me I’m Only the Piano Player” canzone di chiaro stampo pop.

Il secondo brano, “Attesa”, è di GianFilippo Pascolini  ed è tratto dal suo cd del 2006 “Fare Night”. GianFilippo Pascolini risulta tedesco di nascita ma con nonni della siciliana Pietraperzia: il trasferimento a Gubbio, l’ascolto di “Hey Jude” e “Let It Be”, poi una esperienza con i Morgana…

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Suite, Giancarlo Di Muoio / Fabio Concato, Link Quartet, Giorgio Maggiore e GianFilippo Pascolini nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella a Canale 10 con l’ospite Giancarlo di Muoio; copertina di “Verso casa mia”, nuovo cd di Giancarlo di Muoio; Rossana Casale & Tosca  duettano in “Destino”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!