Home » POLITICA » Albenga, sanità territoriale: interviene il sindaco Guarnieri

Albenga, sanità territoriale: interviene il sindaco Guarnieri

Albenga. “Si sta verificando una dolorosa guerra tra poveri e, come vuole il proverbio, non vorrei che, tra i due litiganti, godesse un terzo”. Così il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri interviene in merito alla politica sanitaria in Liguria e, in particolare, nella provincia di Savona.

 “Il dibattito scaturitosi nei giorni scorsi”, prosegue il sindaco, “ha fatto emergere in maniera evidente la volontà politica regionale per la provincia di Savona, e non possiamo che prenderne amaramente atto: il ponente verrà fortemente depotenziato, tanto ad Albenga quanto a Pietra Ligure, e la stessa sorte capiterà senza dubbio a Cairo Montenotte. Si sta consumando una battaglia fratricida, come peraltro tristemente preannunciato dal piano sanitario, al solo fine di arricchire il genovese”.

 “Ad Albenga”, nota, “già hanno scippato Ostetricia e Ginecologia. Pur annunciando l’arrivo di un reparto di ortopedia protesica presso il Santa Maria di Misericordia per limitare le fughe, esso risulta in grande ritardo, e l’impossibilità di rispettare la data prevista, unitamente alla mancata previsione di altre divisioni o di potenziamento dell’esistente, è intollerabile. Contro Santa Corona si è invece avviato un iter, seppure ancora da ufficializzare, per trasferire il Trauma Center a Savona, così come il reparto di Urologia e, stando a voci sempre più insistenti, stessa sorte capiterà a Otorinolaringoiatria, in piena coerenza con quanto previsto dal piano”.

 Continua il sindaco: “Al drammatico quadro si aggiunge l’ipotesi, purtroppo sempre più realistica, di uno spostamento del Direttore Generale, il quale possiede una forte conoscenza del territorio e con cui abbiamo sviluppato un ottimo rapporto di collaborazione. Tutto ciò non fa che dimostrare che la politica sanitaria della Giunta Regionale e del consigliere Quaini è solida come ghiaccio al sole, e ci viene spontaneo chiedere se la politica regionale stia tramando per inviare nuovamente un liquidatore di Genova in provincia di Savona, come accadde con Amodeo”.

 “La nostra città, anche sul fronte della sanità, non ha la minima intenzione di darsi per vinta, fino a quando la politica regionale non si renderà conto che, aldilà delle riorganizzazioni e dei progetti per i monoblocchi, l’unica verità è che l’ospedale unico di ponente, per motivi di primaria importanza quali sostenibilità economica, efficacia ed efficienza, può essere realizzato solo ed esclusivamente ad Albenga”, conclude il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!