Home » CULTURA, SAVONA » Albenga saluta l’ex bibliotecario Aldo Ghidetti

Albenga saluta l’ex bibliotecario Aldo Ghidetti

Albenga. La “Città delle torri” darà domani pomeriggio l’estremo saluto ad un suo figlio benemerito: Aldo Ghidetti. Instancabile promoter culturale, aveva organizzato centinaia di mostre d’arte ed iniziative ed eventi culturali ad Albenga e nel suo comprensorio: Aldo Ghidetti aveva 77 anni. Ospite da qualche settimana dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, dove era stato ricoverato per un blocco renale, è deceduto.  Aldo Ghidetti, che è stato per oltre trent’anni bibliotecario della Biblioteca civica ingauna, lascia un vuoto incolmabile non solo nel mondo della cultura, ma anche in quello civile e fra tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Figura di riferimento e di rilievo nella cultura locale ha saputo promuovere tante iniziative, nel tentativo di far uscir fuori la  “Città delle torri” dal provincialismo in cui ha versato per tanti anni. Laureato in filosofia, studioso di letteratura ed arte, è stato per moltissimi anni direttore della Biblioteca pubblica.
“Non c’era mostra, inaugurazione, premio letterario, proiezione di film d’autore – dice di lui il giornalista Alfredo Sgarlato – che non lo vedesse in prima fila. Scriveva di poesia, di arte figurativa, è stato il mentore di moltissimi giovani concittadini che si inoltravano sulla strada della creazione”. Per oltre vent’anni, insieme al professor Ferdinando Volpati, fu protagonista di mitiche discussioni e battaglie filosofiche, che coinvolgevano centinaia di sostenitori dell’una o dell’altra corrente. Dispute aristoteliche e platoniane, che proseguivano anche nelle aule del Liceo ed in seguito arrivarono nelle Università, soprattutto a Genova, dove molti giovani ingauni proseguirono i propri studi. Collaborò con decine di giornali e riviste culturali locali e nazionali e negli anni settanta contribuì anche alla nascita di varie radio e televisioni locali e sostenne con generosità le attività della Galleria “Giotto” (dell’avvocato  Carlo Filippi e dell’artigiano-artista Emilio “Lillo” Rovelli) che restò aperta solo pochi anni e per la quale realizzò preziosi cataloghi delle mostre personali e delle collettive. La nostra redazione è vicina alla famiglia ed ai parenti, in particolare ai fratelli Adriano e Luciano ed ai nipoti Elena, Giovanna, Silvia, Amalia e Gaetano. L’estremo saluto ad Aldo verrà dato dalla cittadinanza, in forma semplice e con rito civile, domani pomeriggio (alle ore 15) presso il Chiostro della palazzina dell’Ester Siccardi in viale Martiri della Libertà.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!