Home » CULTURA » Albenga. Palazzo Oddo Srl, presentato il nuovo CdA

Albenga. Palazzo Oddo Srl, presentato il nuovo CdA

Albenga. Oggi alle ore 11.30, nella Sala degli Stucchi del Palazzo Comunale di Albenga, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del nuovo Consiglio di Amministrazione della Palazzo Oddo S.r.l., società a totale capitale pubblico voluta e creata per gestire gli eventi e le manifestazioni culturali della città. Erano presenti i nuovi componenti del CdA, Paolo Torrengo, Gerolamo Delfino e Gianni Ballabio, il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri e Bruno Robello De Filippis, consigliere comunale con delega alla Cultura e alle Società Partecipate.

Dopo aver pubblicamente ringraziato i consiglieri uscenti per l’impegno profuso, come già avvenuto in sede di assemblea dei soci, il sindaco Rosy Guarnieri ha presentato il nuovo CdA. “Per comporre questa squadra, la maggioranza tutta ha deciso di puntare su persone che hanno già grande esperienza in materia di cultura, che sapranno far decollare l’offerta culturale della nostra Città”, ha dichiarato. “Tre sono ora gli obiettivi principali che l’Amministrazione affida alla Palazzo Oddo: la trasformazione della mostra delle ‘Magiche Trasparenze’ in museo permanente, con la possibilità di arricchirlo; il passaggio da S.r.l., che dal 2013 peraltro non potrà più sussistere, alla Fondazione, che garantirebbe lo sviluppo di un percorso museale attraverso la partecipazione di altri soggetti importanti del territorio cittadino; la realizzazione di unità ricettive nella parte alta della struttura, così da poterle anche utilizzare per ospitare i relatori dei diversi eventi che verranno proposti dall’Amministrazione e dalla Palazzo Oddo”.

“Io e il sindaco abbiamo vissuto insieme e condiviso questo parto”, ha affermato il consigliere Robello De Filippis. “Per me sarà un onore e un piacere poter essere il referente di questo nuovo Consiglio di Amministrazione, non vedo l’ora di poter collaborare con loro, dai quali abbiamo tutti da imparare in materia di cultura, e sono certo che sarà un’occasione unica per rilanciare l’offerta culturale di Albenga”.

Ha quindi preso la parola il nuovo presidente della Palazzo Oddo S.r.l., Paolo Torrengo. “Vorrei ringraziare il sindaco e l’Amministrazione per la fiducia che mi è stata concessa, sono orgoglioso e onorato di avere al mio fianco due persone di grande livello culturale come gli stimati Ballabio e Delfino. Gli obiettivi affidatici dall’Amministrazione sono molto importanti e ci impegneremo affinché essi vengano raggiunti nel più breve tempo possibile, attraverso gli opportuni passaggi istituzionali e tecnici. Mi occuperò principalmente dell’aspetto gestionale e finanziario della società, con particolare riguardo ai rapporti con l’ente comunale, mentre il campo culturale sarà prerogativa degli altri consiglieri. Il lavoro da fare è molto, gli obiettivi sono molteplici, ma raggiungibili: i rapporti con l’Amministrazione Comunale sono oggi sereni e distesi, e avremo da lavorare con svariati altri interlocutori, dalla Curia all’Istituto Internazionale di Studi Liguri. La fiducia riposta in noi non sarà assolutamente disattesa”.

“Ringrazio il sindaco Guarnieri che, dimostrandosi super partes, ha riposto in me stima e fiducia”, ha poi continuato Gianni Ballabio, già consigliere comunale con delega alla Cultura nella precedente Amministrazione. “La stima, da parte mia, era già presente quando eravamo ‘dirimpettai’ in sede di Consiglio Comunale: in numerosissime occasioni ho apprezzato gli interventi dell’allora consigliere di minoranza Guarnieri, che incalzava l’amministrazione Tabbò con obiezioni che erano sempre motivate dall’interesse superiore del bene della città, mai dettate dal singolo e dall’ideologia. È stato questo l’elemento dominante nel convincermi ad accettare questa proposta, che ho accolto con grande entusiasmo. Il mio impegno sarà totale. Non so dove potrò arrivare, non faccio programmi a lunga scadenza, ma di certo mi impegnerò secondo le direttive che mi saranno date dall’Amministrazione, convinto che ad Albenga si possa e si debba fare cultura, poiché la città è ricca di patrimoni culturali da valorizzare. Lavoreremo insieme al solo fine di perseguire il bene di Albenga con entusiasmo, gioia, spirito collaborativo, per una collaborazione leale, sincera e proficua.

Gerolamo Delfino, infine, ha presentato quelli che saranno i suoi obiettivi. “Ho dedicato la mia intera vita agli studi su questa meravigliosa città, e avrò modo di interessarmi alla materia a cui tengo maggiormente. Albenga ha bisogno, come giustamente ha notato Ballabio, di essere ripensata, e di puntare sull’economia della cultura, perché ne abbiamo da vendere. È mia intenzione far sì che la città si riappropri di alcuni suoi grandi tesori, recuperando reperti che non sono mai stati messi in mostra, perché magari si trovano in magazzini sparsi per la Liguria. Il nostro obiettivo è trasformare la città in un unico grande museo a cielo aperto, il Museo d’Albenga, e lavoreremo anche al fianco di altre amministrazioni, costiere e dell’entroterra, affinché Albenga possa fungere da fulcro per rilanciare tutto il comprensorio”.


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!