Home » ARTE, SAVONA » Albenga. Inaugurata alla Cottalasso la collettiva 10 Pollici d’arte con 14 artisti

Albenga. Inaugurata alla Cottalasso la collettiva 10 Pollici d’arte con 14 artisti

Albenga. La seconda edizione di Dieci Pollici d’arte è stata inaugurata ieri ad Albenga nello spazio espositivo “Cottalasso4you”.

Alla collettiva natalizia dell’associazione garlendese “Amici nell’arte” hanno aderito quattordici artisti: Maidè Aicardi, Riccardo Carrara, Enza Castaldo, Mario Dabbene, Giuseppe De Carlo, Michele Dieli, Marinella Franchi, Caterina Massa, Michele Protti, Ciso Risso, Carmen Spigno, Luisa Tinazzi, Giovanna Usai e Luisa Vincini.  La mostra resterà aperta fino al 13 gennaio tutti i giorni con il seguente orario: dalle 15 e 30 alle 18 e 30.

“Il Circolo Artistico “Amici nell’Arte” – ci ha detto la presidente Carmen Spigno – ha voluto organizzare questa Mostra d’Arte per Beneficenza. La finalità insita nell’evento, fortemente voluto dal nostro sodalizio, è quella di aiutare chi è in difficoltà. Il ricavato infatti sarà devoluto alla famiglia di Paolo Piromalli, affetto da SLA”.

Ad allestire lo spazio della mostra è stato il noto collezionista ed esperto d’arte Pierre Luise, mentre ne è curatore il giornalista e critico d’arte Pascal McLee. Il tema “10 pollici d’arte” induce inequivocabilmente a considerare la misura unica per tutti i partecipanti, ovvero il piccolo formato da 25 per 25 centimetri”.

La collettiva è stata organizzata per venire incontro alle esigenze di una famiglia in emergenza: “Fermamente convinti che la qualità del gesto artistico non sia assolutamente vincolata alla dimensione dell’opera – ci ha detto Pascal McLee – abbiamo avuto una positiva risposta dai nostri artisti che ci hanno consegnato un gran numero di lavori da esporre, onde fornire, ancora una volta, un ottimo scenario artistico a quanti vorranno visitare la mostra. La motivazione per tutti è:  “Regala Arte per aiutare chi soffre”.

Molto soddisfatto anche Pierre Luise: “Ho cercato – ci ha detto – di creare un ambiente nel quale ad unire le varie estetiche artistiche non fosse solo il puro aspetto formale esterno dato dalle misure, 25 per 25, ma anche il movimento. Ho creato infatti, attraverso l’ uso di teli che sono come sospesi, un ambiente fluttuante e marino, che caratterizza la nostra Riviera, uno scrigno dal quale emergono come delle perle le opere dei vari artisti che hanno aderito a questa collettiva”.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!