Home » BACHECA WEB, SAVONA » Albenga Food Experience : Amministrazione comunale e Confagricoltura lanciano “Scuola di cucina ligure”

Albenga Food Experience : Amministrazione comunale e Confagricoltura lanciano “Scuola di cucina ligure”

LAURA VERDINO, DELL’AGRITURISMO LAVANDA IN FIORE DI ALBENGA, PRESENTA IL SUO LABORATORIO DEL GUSTO DEDICATO AI SAPERI E AI SAPORI DELLA PIANA ALBENGANESE, SOTTO LA REGIA DEI FUTURI ACCOMPAGNATORI TURISTICI DEL CORSO DEL POR FSE LIGURIA 2014-2020

Albenga. Prove generali di turismo esperienziale, del segmento food, per la “Città delle Torri”, con un laboratorio del gusto che vede le eccellenze agroalimentari della piana albenganese protagoniste.

La cooking school, proposta da Laura Verdino, è percorso sensoriale alla scoperta dei saperi e dei sapori della cucina contadina del ponente ligure. Con il motto “dall’orto alla tavola”, la cuoca introdurrà gli ospiti, attraverso vere e proprie unità didattiche, alle principali ricette della tradizione.

Il nuovo prodotto dell’agriturismo Lavanda in Fiore di Albenga, ideato nell’ambito del corso di qualifica per accompagnatore turistico di E.L.F.o. Liguria, finanziato dal POR FSE Liguria 2014-2020, nell’ambito del programma Cultura 2 (ASSE 1, OBIETTIVO SPECIFICO 3), sarà inserito nel portale Experience Liguria dell’agenzia regionale per la Promozione turistica “In Liguria”.

La scuola di cucina della “Verdino” è incentrata sulla filosofia della stagionalità dei prodotti ed è rigorosamente vegetariana; un vero e proprio cooking team building, dove ogni partecipante al laboratorio esperienziale potrà tenere per sé tutte le ricette realizzate che prepareranno.

L’ideazione del format ha visto impegnati i futuri accompagnatori turistici Chiara Serra, Alessia Fera, Federico Bonelli, Jasmine Capponi, Giulia De Filippo, Giorgia Gallizia, Camilla Losno, Matteo Massolo, Emanuele Raimondo, Elvio Fognani, Alice Salvatico e Norma Viapiano, nell’ambito di un project work di marketing turistico incentrato sul “prodotto testimonial del territorio”.

Come rileva Luca De Michelis: “Questo prodotto esperienziale è l’esempio virtuoso di come capitalizzare ai fini turistici il patrimonio di saperi e sapori dei prodotti tipici del nostro territorio”.

Afferma il vicesindaco di Albenga Alberto Passino: “Albenga, per quel che riguarda il turismo esperienziale, ha grandi potenzialità che devono ancora essere manifestate e, per questo, il lavoro che ci impegnerà nei prossimi mesi e anni sarà quello di cercare di  creare la “fabbrica prodotto turistico”.

Il turismo esperienziale che il mercato prima del Covid individuava come il segmento turistico più importante in termini di flussi e di attenzione da parte del turista, deve essere curato e potenziato. Oggi le persone hanno bisogno di esperienze turistiche per motivare la scelta della meta delle loro ferie e dei viaggi. Albenga ha tanto da offrire in questo ambito, pensiamo alle sue peculiarità enogastronomiche e agricole, la tradizione storica e la cultura senza dimenticare il mare che è un altro elemento di forza. Per questo la direzione che abbiamo preso in questi anni e che intendiamo continuare a percorrere è quella di puntare ed investire anche in questo importante settore turistico con la preziosa collaborazione di quelli che possiamo definire gli esperti di questo settore”.

Ilaria Calleri, consigliere comunale alla valorizzazione dei prodotti del territorio, aggiunge: “Credo sia importante investire sul turismo esperienziale e, in particolare, nel settore enogastronomico che ha una tendenza positiva e in crescita. La “Scuola di cucina ligure” che oggi lanciamo non farà altro che aumentare l’offerta turistica della nostra città valorizzando al contempo i prodotti del nostro territorio. La nostra Amministrazione punta molto su questo ed è una strada che abbiamo già iniziato a precorrere. A tal proposito ricordo che abbiamo approvato in consiglio comunale il regolamento De.Co che ha come scopo anche quello della valorizzazione delle attività agroalimentari locali. Ringrazio tutti i protagonisti dell’importante iniziativa di oggi per l’impegno che stanno mettendo in questo progetto in grado di valorizzare il binomio vincente prodotti agricoli-entroterra”.


Per il lancio del LABORATORIO DEI SAPERI E DEI SAPORI DELLA PIANA ALBENGANESE erano presenti la consigliera comunale ai prodotti tipici Ilaria Calleri, il vicesindaco e assessore al turismo Alberto Passino, il presidente di Confagricoltura Liguria Luca De Michelis, il direttore di Confagricoltura Savona Michele Introna, il presidente di E.L.F.o. Liguria Antonello Tabbò, il direttore di E.L.F.o. Liguria Valentina Pesce,  il docente di marketing turistico Franco Laureri, il di marketing territoriale Stefano Pezzini docente e il tutor Daniela Righi.
(C.S.)




Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2020 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIV - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!