Home » CULTURA, SAVONA » Albenga. Albengavoltapagina, incontro con Andrea Parodi

Albenga. Albengavoltapagina, incontro con Andrea Parodi

Albenga. Nuovo appuntamento per la rassegna “AlbengaVoltaPagina”, seconda edizione dell’apprezzata serie di incontri con gli autori organizzata dall’associazione culturale “Librarsi” e dalla libreria “San Michele”, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Albenga.

Dopo l’esordio, a gennaio, con l’autore Marco Buticchi – che ha presentato il suo nuovo romanzo “La Voce del Destino”, il secondo incontro a marzo col dottor Gianfranco Trapani, e il successivo ad aprile con il noto storico Arrigo Petacco (che ha presentato “Quelli che dissero no”), adesso è la volta di Andrea Parodi, autore ed editore di dettagliate guide escursionistiche riguardanti la Liguria e le Alpi Sud-occidentali.

Domani, sabato 19 maggio, alle ore 17.30, nell’Auditorium San Carlo in via Roma ad Albenga, Andrea Parodi presenterà il suo ultimo libro “Nel cuore delle Alpi Liguri” (2012, editore Andrea Parodi), una presentazione di Marco Goldberg della Libreria San Michele, con commento dell’autore e proiezione di diapositive.


ANDREA PARODI

Nato a Genova nel 1957, Andrea Parodi è autore e editore di dettagliate guide escursionistiche riguardanti la Liguria e le Alpi Sud-occidentali.

Appassionato di montagna e alpinismo fin da ragazzino, è laureato in scienze geologiche e collabora da molti anni con le principali riviste specializzate (ALP, RIVISTA DELLA MONTAGNA, MERIDIANI MONTAGNE).

Ha scritto i primi libri negli anni Ottanta per altri editori (“La Pietra di Finale”, “Montagne d’Oc”, “Liguria a zigzag”), poi ha lavorato per alcuni anni come redattore presso l’Istituto Geografico De Agostini di Novara. Infine nel 1996 si è messo in proprio ed è diventato editore dei suoi libri.

In quell’anno è uscita la prima guida di “Andrea Parodi editore”, intitolata “ Vette delle Alpi dalla Liguria al Monviso”, seguita nel 1997 da “I monti del Béigua”. Poi “Laghi, cascate e altre meraviglie” nel 1998, “I monti di Genova” nel 1999, “La catena dell’Ántola” nel 2001.

I libri, illustrati con belle foto a colori, cartine e disegni, hanno avuto subito un notevole successo tra gli appassionati. “Vette delle Alpi” e “Laghi, cascate…” sono stati ristampati più volte.

Nel 2003, con il volume “Alte vie della Liguria”, ha vinto il premio Anthia per il Libro Ligure dell’Anno.

Nel 2005 ha pubblicato “Nelle Alpi del Sole”, che si è classificato al terzo posto tra le guide nel concorso nazionale “Leggimontagna”.

Nel 2009 ha conseguito l’idoneità per esercitare la professione di guida ambientale ed escursionistica.

NEL CUORE DELLE ALPI LIGURI (2012)

La collana “Sentieri e rifugi” era stata inaugurata nel 2010 dalla guida sulle Alpi Marittime orientali e centrali, numero 2 in ordine geografico. Ora esce finalmente la guida sulle Alpi Liguri, contrassegnata dal numero 1. Quest’ultima è dedicata ai gruppi montuosi del Mongióie e del Marguaréis, posti all’estremo lembo sud-occidentale della catena alpina ed affacciati verso il Mar Ligure che, nelle giornate limpide, fa capolino all’orizzonte. Si tratta prevalentemente di montagne calcaree, caratterizzate da spettacolari paesaggi carsici e da dorsali erbose ampie ed estremamente panoramiche, che a inizio estate regalano magnifiche fioriture. Grazie alle loro quote non troppo elevate, le Alpi Liguri furono frequentate dall’uomo fin dalla preistoria, e ancora oggi su queste montagne s’incontrano innumerevoli tracce lasciate dalle antiche attività dei montanari: mulattiere e sentieri che risalgono a tempi remoti, piloni sacri, chiesette, villaggi e casolari di pietra sparsi sul fondo e sui fianchi delle vallate. Oltre ai sentieri percorsi dai pastori, nelle Alpi Liguri si conservano tracce e ricordi di remote vie del sale e dell’olio, la cui memoria permane tuttora in alcuni toponimi, tra cui “Passo delle Saline” e “Pian dell’Olio”. Sono montagne bellissime anche in autunno: con il giallo dei larici e dei faggi, il rosso dei ciliegi, con l’atmosfera sospesa, quasi incantata, che precede l’inverno, con l’aria tersa che scopre panorami impensabili nella maggior parte delle giornate estive, con la luce ancora calda del vicino Mediterraneo. La nuova guida, intitolata “Nel cuore delle Alpi Liguri – escursioni nei gruppi del Marguaréis e del Mongióie”, descrive ben 118 itinerari escursionistici, che si snodano sul lato italiano e su quello francese della catena, nelle valli: Tanaro, Casotto, Corsaglia, Maudagna, Éllero, Pésio, Colla, Vermenagna e Roya. Gli artefici dell’opera, questa volta in collaborazione con il Parco naturale del Marguaréis, sono gli stessi della precedente guida sulle Alpi Marittime: Andrea Parodi (già autore ed editore di numerosi libri riguardanti la Liguria e le Alpi sud-occidentali), Roberto Pockaj (guida naturalistica ed autore del sito www.alpicuneesi.it) e Andrea Costa (autore del sito www. gambeinspalla.org). La nuova guida è uno strumento ideale per approfondire la conoscenza con le Alpi Liguri fra Tanaro, Roya e Vermenagna: descrive dettagliatamente tutti i sentieri d’accesso ai rifugi, i percorsi della GTA e della Via Alpina, il giro del Marguaréis e del Mongióie, la Balconata di Ormea, le traversate da rifugio a rifugio e le più agevoli vie di salita alle vette. Non è rivolta soltanto agli escursionisti esperti ed allenati: oltre che per le lunghe traversate e le ascensioni alle cime, può essere utilizzata per programmare brevi e facili escursioni che portano a rifugi, laghetti, antichi villaggi, conche erbose, cascate e valichi, indicati nelle descrizioni come mete intermedie ed elencati nell’Indice dei luoghi in fondo al volume.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!