Home » ARTE » Alassio, prosegue “La Bottega del racconto”

Alassio, prosegue “La Bottega del racconto”

Alassio. Prosegue, ad Alassio, la quarta edizione della rassegna “La Bottega del racconto”, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio in collaborazione con l’Associazione Compagnia dei Curiosi, nell’ambito del circuito La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona.

 Domenica 16 gennaio, alle ore 16.30, nell’Ex Chiesa Anglicana, andrà in scena “Fate”, una produzione del Teatro Prova di Bergamo.

 “La Bottega del racconto offre un nuovo appuntamento domenicale per le famiglie. – dice l’Assessore Monica Zioni - Ritengo importante questa rassegna che unisce due forti valori: offrire stimoli ed emozioni con storie fantastiche e promuovere spazi di condivisione, unendo grandi e piccini attraverso momenti formativi come quelli creati dal teatro. L’invito è quello di spegnere la tv per trascorrere una piacevole domenica in compagnia dei propri figli insieme ad altre famiglie.”   Lo spettacolo, diretto da Silvia Barbieri con Patrizia Geneletti, Giusi Marchesi, Vera Vavassori è la storia di Tinta, Limpia e Opaca, tre fate sospese in un luogo dove non esiste il tempo.

La loro occupazione è quella di dipingere prati, far piovere, stendere arcobaleni, accendere le stelle e far venire buio. Tutto giocando, cantando, suonando e ballando. Ciò che le rende più felici  è, quando viene la sera, accoccolarsi, stare vicine per ascoltare insieme il profumo e il suono dei pensieri e dei segreti che sono nell’intimo dei bambini: le fate non li hanno mai incontrati e sono curiosissime.

Che cos’è il dentino da latte che un bambino ha messo sotto il cuscino nella speranza di trovare una moneta al suo risveglio?

Si scopre così che una delle tre fate, Tinta, conosce molte cose dei bambini: sarà lei, quindi, che salterà la porta magica per incontrarli “davvero”.

Sarà un incontro meraviglioso, una relazione attraverso i sensi in cui nasceranno emozioni nuove. Tinta proverà anche una nuova esperienza: si innamorerà e tutto ciò comprometterà la sua condizione di fata libera e immortale, col desiderio (avvertito per la prima volta, perché le fate non desiderano, possono tutto) di mantenere una promessa fatta, tornerà nel suo regno fatato per ritrovarlo un’ultima volta.

Dovrà, infatti, abbandonarlo, rinunciare all’immortalità, all’eterno e perpetuo: non dimenticherà tuttavia la sua giocosa possibilità di creare e inventare; sarà solo un po’ diversa, più “umana” e forse scoprirà altro per essere una mamma magica, proprio come una fata buona.

 Si segnala che lo spettacolo della Compagnia I Senzatetto in programma il 27 febbraio è stato spostato al 6 marzo p.v.

 Prossimi appuntamenti….

L’appuntamento domenicale proseguirà il 30 gennaio. Racconti popolati da lupi, agnelli, tartarughe, topi, elefanti, ippopotami e pecorelle vivranno nello spettacolo “Favole con la coda” della Compagnia Teatro del Vento.

Il 20 febbraio Alassio ospiterà la prima narratrice professionista italiana, Mara Baronti, che con il suo “Si conta e si racconta” attingerà al vasto repertorio di fiabe e racconti della tradizione popolare di tutto il mondo per incantare con i colori della fantasia grandi e piccini. Lo spettacolo sarà replicato il 21 febbraio per gli alunni della scuola per l’Infanzia.

Nello Simoncini con la Compagnia I Senzatetto farà capolino nella rassegna alassina il 6 marzo con lo spettacolo “Il Mago di OZ”, tratto dalla bellissima opera  di L. Frank Baum.

Novità di quest’anno è la proposta di una lezione-spettacolo che ha l’obiettivo di avvicinare i bambini e i ragazzi alla lingua inglese. Nicholas Brandon, veterano della Compagnia del Teatro della Tosse, insieme a burattini e pupazzi presenterà lo spettacolo The Mad Hatter’s Mistake – Il Cappellaio Matto”: il 20 marzo per le famiglie e il 21 marzo per le scuole.

La rassegna si chiuderà il 10 aprile con “I tre porcellini” di e con Daniele Debernardi. Lo spettacolo per attore e pupazzi animati a vista si muoverà in uno scenario ispirato ai libri POP-UP. È prevista la replica per le scuole l’11 aprile.

Sempre il 10 aprile sarà inaugurata la mostra “Chi ha paura del lupo cattivo ????” che raccoglierà pupazzi, scenografie e disegni preparatori nati dalla creatività di Daniele  Debernardi. La mostra si potrà visitare fino al 17 aprile (16/18.00).

 L’ingresso, fino ad esaurimento posti, è gratuito.

Le scolastiche sono riservate agli alunni delle scuole e non sono aperte al pubblico.


 



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!