Home » EVENTI, SAVONA » Alassio. La merenda della salute fa a meno dei fornelli

Alassio. La merenda della salute fa a meno dei fornelli

Presentazione del progetto di educazione alimentare che coinvolgerà i bambini dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Alassio alla presenza dell’assessore Fabio Macheda e del dottor Francesco Bogliolo, responsabile di Alassio Salute.

Alassio. In molti Paesi, tra cui l’Italia, patria della dieta mediterranea, l’obesità infantile sta raggiungendo livelli allarmanti, tanto da incidere sia sulla salute sia sul profitto scolastico. In questo scenario s’inserisce il progetto educativo elaborato dal Centro Studi dell’Alberghiero di Alassio per l’Istituto Maria Ausiliatrice: “La Merenda senza Fornelli” che coinvolgerà attraverso un percorso ludico-didattico un gruppo di bambini della primaria della storica scuola alassina.

Questo progetto applica i principi della “merenda della salute” ad una didattica attiva con l’obiettivo di accrescere abilità, conoscenze e competenze nel campo della corretta e sana alimentazione. Le unità didattiche, supportate dall’uso corretto delle piattaforme social, Facebook e Istagram, attraverso l’effetto engagement, coinvolgeranno genitori e“amici” sui fattori di rischio per la salute dovuti a stili di vita non corretti. L’obiettivo primario del progetto è quello di avviare comportamenti alimentari consapevoli che possano generare nelle nuove generazioni buone pratiche nel campo della promozione della salute e della cultura alimentare.

Il concept consiste nel fornire alla classe, divisa in gruppi, dei panieri di alimenti con relative schede caloriche con la consegna di preparare, dopo aver condiviso le scelte, una merenda che non superi le 180 calorie e che abbini almeno un frutto, una verdura, latte o derivati, olio di oliva e frutta secca. Il percorso formativo suddiviso in 5 moduli, di 2 ore ciascuno, sarà condotto dallo chef Aurelio Pepe, coadiuvato dall’insegnante dell’istituto salesiano Maddalena Spalla e dai giovani chef e maître della classe 1 C del “Giancardi” che, seguendo i principi della peer education, aiuteranno i bambini a realizzare la merenda.

Vincerà sfida il gruppo che avrà preparato la merenda più appetitosa avvicinandosi il più possibile o rispettando la consegna delle 180 calorie. Al termine dei cinque moduli verrà stilata la classifica definitiva, con la consegna del trofeo al team vincente. Il progetto è coordinato da Marcella Ercoli, docente di scienze dell’alimentazione, Antonella Annitto, vicepreside del “Giancardi”, Elisabetta Fantoni, direttrice dell’Istituto Maria Ausiliatrice, Franco Laureri e Monica Barbera del Centro Studi dell’Alberghiero.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2019 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!