Home » BACHECA WEB, NEWS, PRIMO PIANO » Alassio. Atti vandalici alla panchina di Mario Berrino

Alassio. Atti vandalici alla panchina di Mario Berrino

Alassio. La panchina dedicata il 4 agosto di quest’anno a Mario Berrino, davanti alla sua galleria  in via Cavour ad Alassio, dove il papà del “Muretto” amava sedersi  e parlare con gli amici ed i passanti, è  stata fatta oggetto di atti vandalici con scritte e disegni osceni. Persino la targhetta in ottone “la panchina di Mario” ha subito  un intervento irriverente da parte di   persona  ignota che non sa rispettare il valore ed il significato di un ricordo dedicato ad uno dei più grandi alassini  del ’900. Artista di fama, titolare del famoso Bar Roma e ideatore del Muretto, maggiore attrattiva turistica  di Alassio, Mario Berrino va ricordato e rispettato.

“Il Centro Pannunzio – in una nota indirizzata agli organi di stampa – esprime la sua più ferma protesta e la sua indignazione e nel contempo chiede che il Comune non rimanga inattivo e indifferente  di fronte ad  atti vandalici su un  simbolo di Alassio appena inaugurato. La città è sporca e del tutto non accogliente. Gli accattoni e i venditori abusivi l’hanno invasa, E’ una città che ha perso totalmente ogni richiamo culturale perché neppure d’estate  riesce ad  offrire  qualcosa  di culturalmente  significativo, avendo deliberatamente  distrutto il patrimonio straordinario accumulato da Roberto Baldassarre e Romano Strizioli in tanti anni di lavoro. Ma almeno controllare una  panchina non dovrebbe essere un’ impresa impossibile, tenuto conto poi che via Cavour è una strada  breve  e  pedonalizzata, quindi facilmente sorvegliabile”.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!