Home » NEWS FUORI REGIONE » Al Teatro comunale di Massafra: “Il coraggio della verità. La mafia esiste, ma anche noi”

Al Teatro comunale di Massafra: “Il coraggio della verità. La mafia esiste, ma anche noi”

Massafra. Otto storie di resistenza civile a Scampia. Giovedì 15 dicembre 2011, alle ore 20, il Teatro comunale di Massafra ospiterà il terzo appuntamento del progetto “Il coraggio della verità. La mafia esiste, ma anche noi”, rientrante nella stagione 2011 – 2012 “Scenari in Rete”, organizzata dalla Residenza Teatrale di Massafra, nell’ambito di “Teatri Abitati: una rete del contemporaneo”, finanziato dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) Asse IV azione 4.3.2, affidato dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo al Teatro Pubblico Pugliese.

La rassegna di eventi sulle mafie (incontri culturali, spettacoli teatrali, videoproiezioni, esposizioni e visita ai terreni confiscati alle organizzazioni criminali), promossa dal Teatro Le Forche, dalla cooperativa sociale “Il Filo di Arianna” e dalla sezione di Taranto di “Libera – Associazioni, nomi, numeri contro le mafie”, in collaborazione con le associazioni “La Finestra” e “Max Cavallo”, la casa editrice Coppola Editore di Trapani, la Libreria Im@n, il cineteatro “Spadaro” e la Bcc Massafra, proseguirà sino a maggio 2012.


Nella serata di giovedì, sarà proiettato il film documentario “(R)esistenza” di Francesco Cavaliere, prodotto da Wanda Glebbeek e Francesco Cavaliere, che racconta otto storie di resistenza civile a Scampia, noto quartiere alla periferia nord di Napoli descritto anche in “Gomorra” di Roberto Saviano. In un contesto di forte degrado sociale, criminalità e disoccupazione, i protagonisti parlano in prima persona della loro vita e del loro impegno quotidiano affinché il proprio quartiere, considerato il più grande mercato di droga in Europa, diventi un posto migliore in cui vivere.

«Con (R)esistenza – spiega Francesco Cavaliere – volevo dare voce alle persone che vivono e resistono a Scampia, coloro che non si arrendono alla camorra, all’indifferenza e ai soprusi. Non sono eroi ma cittadini che aspirano solo a vivere una vita normale dove spesso questa è negata. Le loro storie senza filtro, direttamente dal loro punto di vista; diverse da quelle  spesso raccontate dai media».

Le storie: don Aniello Manganiello, sacerdote anti-camorra; Ciro Corona, fondatore dell’Associazione (R)esistenza; Angelo Ferrillo, fondatore del sito www.LaTerradeiFuochi.it; Tonino Torre, ex boss della camorra a Scampia, oggi convertito a nuova vita; ‘A67, crossover-rock band di Scampia; Daniela Ruocco Terracciano, ex-tossicodipendente, oggi volontaria di una comunità di recupero; Emanuele Cerullo, giovane scrittore e poeta vissuto fino a qualche anno fa nelle famose “Vele di Scampia”, icone del degrado del quartiere; Marco Pirone racconta come è uscito dalla tossicodipendenza grazie all’impegno di don Aniello, oggi allenatore della squadra di calcio dei bambini della parrocchia del don Guanella a Scampia. Il documentario ha recentemente vinto il Premio Giuria Giovani al Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli 2011.


Saranno presenti in sala: il regista Francesco Cavaliere; la produttrice Wanda Glebbeek, il presidente dell’Associazione (R)esistenza Ciro Corona. La serata sarà condotta da Giuseppe Ancona (Bottega del mondo Massafra).

L’ingresso è libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.teatroleforche.com; 0998801932. Nella foto la locandina dello spettacolo.
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!