Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Agosto con lo show quotidiano “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. È trasmesso da 111 emittenti (di cui 5 all’estero)

Agosto con lo show quotidiano “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. È trasmesso da 111 emittenti (di cui 5 all’estero)

Firenze. Uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio (111 tra italiane e straniere), è il format radio “Il Re del Gancio”, ideato, condotto, autoprodotto e registrato alla grande da Giancarlo Passarella per aiutare non solo le piccole emittenyi, ma tutti i giovani artisti che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Ricordiamo a tutti che Giancarlo Passarella è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi e tanti altri. Una voce storica dell’emittenza nazionale. Giancarlo Passarella, tra l’altro critico musicale e direttore di Musicalnews.com, già partner del Lilith Festival, che si tiene a Genova, città nella quale nell’agosto del 1988 ebbe a condurre il festival più lungo in Italia, certificato dal Guiness dei Primati (sette giorni di musica continuata con oltre 120 gruppi sul palco!). Passarella è anche noto come “Il Pippo Baudo del Rock”. Ricordiamo che aveva cominciato a scrivere di musica su alcuni quotidiani sin da giovanissimo. Pensate che a 17 anni cominciava a farsi conoscere non solo come voce radiofonica, ma anche televisiva. Ha scritto anche importanti libri, tra cui “Con questa faccia qui. Le canzoni che hanno fatto la storia di Ligabue” e “Dolore No-te”. Da ricordare anche che tramite strutture tipo Arci, Medici senza Frontiere e Caritas, sta facendo rimotivazione alla vita corretta di diversi giovani regalando loro, fra l’altro, buste di francobolli, mentre a coloro che glieli inviano, regala cd. Ecco

Ma ecco i brani che ha scelto da farci ascoltare in questo caldissimo mese di agosto.

Lunedì 3 agosto

Inizia con il farci ascoltare “T.V.B.” di Irene Grandi. L’artista ha iniziato giovane a cantare rock & blues, esordendo con i Goppions: ora è una signora della musica italiana e collabora con artisti anche molto famosi, come in questo brano, firmato da Jovanotti. “T.V.B.” è l’acronimo di “Ti Voglio Bene” ….Non mi chiamare più; Io non ti cercherò / Però rimane questo grande non lo so / Lo spazio fra noi due potrebbe essere il paradiso / Ma come faccio io a dimenticare il tuo viso / o T.V.B. ma non so se mi conviene / Perché c’ho un pò paura di soffrire / Potrei anche morire… Il pezzo è stato inserito nel suo primo album (1994) intitolato “Irene Grandi”.  Gli altri suoi album: “In vacanza da una vita” (1995), “Per fortuna purtroppo” (1997), “Verde rosso blu” (1999), “Prima di partire” (2003),“Indelebile” (2005), “Canzoni per Natale” (2008), “Alle porte del sogno” (2010), “Irene Grandi & Stefano Bollani” (2012), “Un vento senza nome” (2015). Con il pezzo che ha dato titolo all’album è stata finalista quest’anno al Festival di Sanremo. Ha proposto brani anche alle edizioni del Festival di Sanremo 1993, 1994, 2000, 2007, 2010.

Il secondo brano è “Hippogriff “dei Sun King di Civitanova Marche (Macerata). Il brano è contenuto nel cd “Project Czar: Ivan”, cui ha fatto seguito il cd intitolato “I.D.J.S.”, acronimo dei nomi di battesimo dei quattro membri: Ivan Perugini (cantante e paroliere del gruppo), Daniele Sincini (bassista e ai cori), Giacomo “Jack” Pettinari (chitarrista solista) e Stefano Casoni (batterista). Il video “Hippogriff” è stato girato e montato da Alessandro Bracalente, cantante dei Nevroshockingiochi. Se amate band storiche come Baron Rojo, Ac/Dc, Black Sabbath e Steppenwolf, allora questo quartetto (dice Giancarlo Passarella) fa per voi. Il loro hard rock l’abbiamo cominciato ad amare diversi anni fa (dice ancora Passarella), proprio ascoltando questo provino “Hippogriff”. Da ricordare che i loro cd sono stati pubblicati da U.d.U. Records.

Martedì 4 agosto

“Voglio un Centro di Gravità Permanente” è il primo brano in scaletta. E’ uno dei brani di Franco Battiato che ha inserito nel suo album “La voce del padrone”, pubblicato nel 1981 con etichetta EMI Italiana. Album che portò definitivamente al successo l’artista siciliano, in quanto raggiunse la cifra di oltre un milione di copie vendute, primo album italiano in assoluto a toccare questo traguardo. È collocato al secondo posto della lista dei “100 migliori album italiani di sempre” secondo Rolling Stone. Il nuovo album di Franco Battiato è “Apriti Sesamo”, con 10 canzoni inedite. Vogliamo ricordare che a Franco Battiato è stato dedicato l’asteroide 18556. Battiato ha fra l’altro vinto quattro volte la Targa Tenco. Nel 2003 il Presidente Ciampi gli ha conferito la medaglia d’oro per i benemeriti della cultura e dell’arte. Ricordiamo anche che nel 2011 su commissione del Comune di Cosenza/Teatro Rendano, Battiato ha composto “Telesio”, la sua nuova opera, con libretto di Manlio Sgalambro.

“Canzone Appassiunata” dei partenopei Neapolis in Fabula è il secondo brano della giornata. Tra fado, jazz e la tradizione napoletana: contaminazione fra le arti, tra il sonoro e il visivo. Per i Neapolis in Fabula (scoperti dallo show Demo di Pergolani&Marengo) c’è lo spettacolo teatrale (a cura di Marcello D’Orta), in cui interviene Giobbe Covatta.

Mercoledì 5 agosto

Primo brano è “Ring my bell” di Anita Ward. E’ sicuramente uno dei brani più famosi del periodo dance di fine anni ’70, anche se si tratta di una canzone nata qualche anno prima in ambito soul: ma questa è una storia già vista, con remake che non tutti sanno avere qualche anno di più sulle spalle. E’ stato tratto dal suo primo album del 1979 “Song of love” (a causa di un incidente la sua carriera terminerà nel 1980 con il secondo album “Sweet Surrender”).

Secondo brano in scaletta “Un uomo che ti ama” di Bobby Soul, cantante, produttore e dj genovese, che ha alle spalle più di venti anni di musica, soprattutto di Black Music. Lavora attivamente anche in campo teatrale, dove si occupa della parte musicale di vari spettacoli, specialmente con il Teatro Garage di Genova. Quella che ci fa ascoltare Passarella è una cover di un celebre brano di Mogol/Battisti, resa funky, fumosa e personale da Alberto Debenedetti (in arte Bobby Soul), artista poliedrico e perennemente in tour: un caso artistico davvero interessante!

Giovedì 6 agosto

Primo brano in scaletta “People from Ibiza” di Sandy Marton. Il primo brano in scaletta, lunedì 3 marzo, è “People from Ibiza” di Sandy Marton. Siamo nel 1984: fu Claudio Cecchetto a incontrarlo due anni prima in una discoteca di Milano. L’anno dopo produce al cantante croato, divenuto famoso soprattutto nel genere della musica “italo disco” degli anni ottanta, il primo singolo “Ok Run” e poi “People From Ibiza”, che arriva al numero uno in Italia e contribuisce al mito della vacanza spagnola. Aleksandar “Sandy” Marton, ha inciso due album (1986 – Modern Lover; 2005 – The Best of Sandy Marton) e nove singoli, l’ultimo dei quali è stato “La Paloma Blanca” (1989).

Secondo brano del giorno “Avrei bisogno di parlarti” del cantautore Vittorio Merlo, che nel 2001 la stampa italiana e internazionale ha definito come il cantante italiano più ascoltato in rete. Vittorio Merlo, nato nel 1959, non è un poeta maledetto ma un compositore che ha trovato lavoro (e famiglia!) come bibliotecario nel Lussemburgo. Fra i suoi ultimi successi anche “Non sopporto i Berlusconi” e “Filastrocca del Cavaliere”.

Venerdì 7 agosto

Come primo brano ascoltiamo “Say mama” di Gene Vincent. Il suo vero nome era Eugene Vincent Craddock (nato a Norfolk nel febbraio 1935, è morto tragicamente a Los Angeles il 12 ottobre 1971). E’ stato uno dei principali artisti del primo rock’n’roll ed ha inciso 12 album. Questo che ci presenta Giancarlo Passarella è un celebre brano del periodo storico del rock, ma dal testo edulcorato (…chiedo a mamma: posso uscire stasera?), perché era il tentativo di rendere il rock’n’roll adatto anche al pubblico bianco americano.

Il secondo brano è “Sangue dal Naso” de LeMeleAgre di Rimini, band rock, punk, alternativo. Sei i cd prodotti e dall’ultimo (siamo nel 2005 ed ha semplicemente il nome della band) viene tratto un brano di forte impatto, con una falsa partenza soft. Poi diventa un grunge altamente corrosivo. Barbara Suzzi (batteria) è andata a formare i “Io e la Tigre”, mentre Silvio Pasqualini (voce, chitarra) sta investendo in un progetto chiamato “AustraliA Band” Gli altri della band: Alan Fantini (basso, voce), Jacopo Casadei (chitarra, tastiere, voce). Titolo dell’ultimo cd “Atlante” (2011).

Lunedì 10 agosto

Il primo brano è “Ti Amo” di Umberto Tozzi. Nato a Torino il 4 marzo 1952, con questo brano vince il Festivalbar e rimane in testa alla classifica dei singoli più venduti senza interruzioni dal 23 luglio al 22 ottobre 1977, con 1.147.000 copie vendute in Francia e ben 8 milioni in tutto il mondo. “Yesterday” è il suo ultimo doppio album (disponibile in tutti i negozi anche in Francia Belgio e Svizzera) pubblicato da Sony Music France., contiene un cd con brani inediti in studio e un un cd best of con brani riarrangiati. Album incisi; uno i con Data (nel 1974), 11 da solista,  8 pubblicati all’estero, un album cover (“Tozzi Masini”), l’album speciale “Heterogene”), due raccolte con ri-arrangiamenti, 5 raccolte classiche, 2 live, 31 45 giri; 12 cd single; 49 singoli usciti in altri pesi del mondo.

Il secondo brano della giornata è “ Brutta” degli emiliani Saskatchewan. Il brano, tratto dal cd “Je voulè tois mon amour” (Castle Records 2010), è folk demenziale lungo il Po che ha poco di pop rock demenziale: in fondo è una scampagnata tra amici, con pittori anacronistici, un fratello maggiore di Beethoven, Nerone con la cetra…

Martedì 11 agosto

Primo brano è “World, Hold On” (Children of the sky) di Bob Sinclar feat. Steve Edwards. Bob Sinclar si conferma come il dj più popolare del momento: un Re Mida che trasforma in oro tutto quello che tocca. Anche questo brano fa parte dell’album “Western Dream” (2006), da cui fu tratto l’altro hit “Love Generation”. “Paris by night” (2013) è il titolo del suo tredicesimo ed ultimo album.

Secondo brano in scaletta “Caccia alla volpe” della cantautrice calabrese Alessia D’Andrea che propone lo spoken con un testo ruvido di protesta, di certo ne ha di cose da dire e questo contesto ci mostra una vera combattente. Il suo ultimo disco “Luna D’Inverno” (Renilin Music Label), l’ha registrato in parte in Italia e in parte in Svezia e molte persone hanno contribuito, non c’è una band alle spalle, ma diversi musicisti.

Mercoledì 12 agosto

Il primo brano è “Il Mondo” con cui Jimmy Fontana (nome d’arte di Enrico Sbriccoli) ha ottenuto grande successo. Il testo è di Gianni Boncompagni, musica scritta da Fontana in collaborazione con Carlo Pes, mentre l’arrangiamento è curato da Ennio Morricone. La canzone ha partecipato a Un Disco per l’Estate 1965 ed è stato poi interpretata anche da molti artisti internazionali.

Secondo brano in scaletta è “Ah la Politica” di Giacomo Sferlazzo di Lampedusa. Cantautore e artista impegnato nel sociale in una realtà particolare come quella di Lampedusa, crocevia tra Africa ed Europa e ambita isola turistica, ove è cresciuto e dove ha cominciato a dipingere e suonare in maniera autodidatta e spontanea. E’ stato scoperto dal radio show Demo di Renato Marengo & Michael Pergolani. Il suo disco d’esordio è stato “Il figlio di Abele”, al quale hanno fatto seguito “Lampemusa” e “Quando sono assente mi manco”. In quest’ultimo album tredici canzoni inedite che indagano l’assenza, le crisi d’identità, gli amori decadenti e l’anarchia. “Ciao ti ricordi di me ? Si ma non ricordo di me!” è il nuovo video dell’artista con la regia di Salvatore Billeci e il contributo del collettivo Askavusa. Sferlazzo è stata anche ospite a Firenze nella serata “Lampedusa in Festival”.

Giovedì 13 agosto

Il primo brano è “Smell like teen spirit” dei Nirvana (dodici album pubblicati). E’ uno dei brani più famosi della prima ondata del grunge (brano che Giancarlo ci fa ascoltare in una rara registrazione live), movimento rock che è partito da Seattle ed ha conquistato il mondo, grazie a Kurt Cobain ed i suoi Nirvana.

Il secondo brano è “Lullaby del maceratese Simone Cicconi. Ha studiato pianoforte classico da quando aveva 7 anni, per passare al sassofono e infine alle tastiere, suonando anche con i Meridiano Zero. Dal 2002 lavora a tempo pieno nell’industria dei videogiochi come sound designer.

Venerdì 14 agosto

Primo brano in scaletta “Are you lonesome tonight?” di Elvis Presley. Il re del rock’n’roll in una delle sue più struggenti canzoni: è uno di quei brani da portarsi sull’isola deserta e sul quale non raccontare nulla, perché è troppo importante per la storia della musica del ventesimo secolo. Presley registrò questa melodrammatica versione il 4 aprile 1960 (inserita alla posizione numero 81 nella classifica Billboard’s Greatest Songs of all time).

Secondo brano “Just for a while” dei Pivirama (Palermo / Roma). Guidati dalla giornalista Raffaella Daino, hanno all’attivo il cd “In my mind” (su U.d.U. Records) ed il più recente “Fantasy lane” (per NML New Model Label): sono due dischi differenti, ma ripieni di psych post rock e paillettes (come dice Passarella).

Lunedì 17 agosto

Oggi come primo brano Giancarlo ci fa ascoltare “Heaven Must be Missing an Angel” dei Tavares. Tra american R&B, funk e soul music, erano 5 fratelli (Ralph, Pooch, Chubby, Butch e Tiny) originari da Capo Verde, ma cresciuti a New Bedford, Massachusetts. Il loro esordio discografico nel 1959 come Chubby and the Turnpikes. Ultimo album (1983) “World and Music”.

Il secondo brano è “Ordine perfetto” del romano Christos (all’anagrafe Mario Marcello), artista tra il cantautore e l’attore. Il pubblico a ragione lo definisce un interprete, tra Charles Aznavour e Gabriella Ferri e questo suo brano, tratto dall’album “Amen”, fa parte di quando si firmava Marzio Di Mario e non ancora Christos! Nato il 26 Luglio 1972, si definisce cristiano (di nascita) politeista (per convinzione). Politicamente e’ di un rosso vivo… di un rosso atipico per la nostra Italia!

Martedì 18 agosto

Come primo brano Passarella ci fa ascoltare “Come undone” di Robbie Williams, canzone pubblicata come secondo singolo dell’album “Escapology “nella primavera 2003. L’anno scorso ha pubblicato “Swings both ways”, a 12 anni di distanza da “Swing when you’re winning”,  sette volte platino, e che è rimasto per sei settimane consecutive in cima alla UK Chart diventando il cd più venduto della sua carriera. Robbie Williams pronto per un nuovo progetto con i Take That? Prevista intanto la collaborazione con la band per il nuovo disco in previsione di un tour insieme nel 2015 che ha tenuto anche in Italia (il 7 luglio a Roma e il 23 luglio a Lucca).

Secondo brano “Go back home” dei toscani Acid Brains. Dal primissimo The end of the show (pubblicato su U.d.U. Records) eccovi un brano che risente molto della lezione dei Nirvana: poi hanno pubblicato altri dischi, fino a “Do it better” del 2009 che li resi maturi e molto più alternativi. Attivi dal 1997, più di 220 concerti fatti. 3 cd autoprodotti e 4 dischi ufficiali all’attivo. Componenti: Stefano Giambastiani (voce, chitarra), Alfredo Bechelli (chitarra), Antonio Amatulli (basso), Stefano Marchi (batteria).

Mercoledì 19 agosto

Il primo brano è “Take me out” dei Franz Ferdinand. Una delle band cult di questo decennio? Se lo chiede Giancarlo Passarella. La band qui è alle prese con una dichiarazione d’amore … quindi sei sola / sai che sono qui che ti aspetto / sono solo un reticolo / sono davvero poco distante da te / e se tu te ne vai da qui…

Secondo brano “Siccome sei” di Alberto Donatelli, il cantautore romano che giovane lanciò con successo anche il brano “Gli Occhi di Alessia Merz” entrato in commercio in occasione della 5° Giornata Mondiale del RECORD Store Day e anche su iTunes, Google Music, Nokia (una Produzione AD Music). Dopo il cd “Arcobaleno di profilo” (2012), ha pubblicato il singolo (2013) “One morning in late summer”, l’EP “20 anni” (2014) l’album “Love” (2015).

Giovedì 20 agosto

Il primo brano s’intitola “Queen of Chinatown” di Amanda Lear. Forse nata a Hong Kong nel 1946, è un’indossatrice, cantante, conduttrice televisiva, pittrice e modella d’arte (celebre e chiacchierato il suo rapporto con Salvador Dalì: tra i suoi libri “La mia vita con Dalì”). Questo suo hit è del 1977. Suo ultimo cd “Brief Encounters Acoustique” (The Golden Edition) che contiene le stesse tracce dell’album di studio del 2009 “Brief Encounters Acoustique” più quattro remix.

Secondo brano “Terra di vento” de La Compagnia d’Encelado Superbo, gruppo di musica etnica di Siracusa che coniuga l’antica tradizione dei cantastorie con le sonorità contemporanee mediterranee, intrecciando la poesia dei testi per raccontare le suggestioni di una terra al centro del mondo. Vincitore, tra l’altro, dei premi: Grinzane Cavour – La Repubblica Musica (Torino), Nosside a L’Avana (Cuba) e Giffoni Music Concept.

Venerdì 21 agosto

Il primo brano è “Fergalicious” di Fergie & Will.i.am (Black Eyes Peas) ed è il secondo singolo estratto dall’album di debutto di Fergie, “The Dutchess”. Non sarebbe altro che una fusione tra la parola Fergie e la parola Delicious, che letteralmente in italiano vorrebbe dire Fergie-Deliziosa…

“Il cielo blu” è secondo brano ed è di Giuseppe Cucè, poeta moderno, saggio autore, cantautore mediterraneo, nato a Catania nel 1972. Canta il brano con Gabriella Grasso. E’ anche il primo videoclip del cantautore siciliano con la partecipazione dell’attrice Donatella Finocchiaro. Il brano è tratto dal nuovo album “Attraversando Saturno”, lavoro intenso, ricco di atmosfere romantiche, eleganti e audaci allo stesso tempo.

Lunedì 24 agosto

Primo brano di oggi in scaletta è “La casa al mare” del gruppo italiano di musica pop-jazz Avion Travel, formatosi a Caserta nel 1980. Siamo nel 1999 ed esce l’album “Cirano” (il decimo di quelli incisi), dove la Piccola Orchestra Avion Travel dimostra di diventare sempre qualcosa di più. Il brano che ci presenta Giancarlo Passarella è forse l’attimo più creativo di un percorso compositivo di grande spessore, come un’onda in divenire. Gli Avion Travel hanno vinto nel 2000 la 50a edizione del “Festival di Sanremo” con il brano “Sentimento” aggiudicandosi anche il “Premio Speciale della Critica e della Giuria di Qualità” per le categorie “Migliore Musica” e “Migliore Arrangiamento”. Alla vittoria Sanremese ha fatto seguito un trionfale tour italiano e una tournée europea che ha toccato le principali città della Spagna, Germania e Francia. Formazione attuale Peppe Servillo (voce), Fausto Mesolella (chitarre) e Mimì Ciaramella (batteria). Ex membri: Mario Tronco, Ferruccio Spinetti, Peppe D’Argenzio, Vittorio Remino, Sergio Buzzone, Davide Maria Del Vaglio.

Secondo brano è “Sabbia rossa” dei Mantrika di Bologna. E’ tratto dal cd “Dorian” prodotto dallo stesso gruppo nel 2007. In “Sabbia rossa” la chitarra (soft) sembra disegnare atmosfere knopfleriane, sulla falsa riga di un brano storico come “Six blade knife” che appartiene al primo periodo dei Dire Straits.

Martedì 25 agosto

Primo brano di oggi è “Can Can” dei Bad Manners. Il celebre can can francese, riproposto in versione ska da quei pazzi dei Bad Manners: il titolo invece non va confuso con il verbo inglese can, anche se è bello pensare di poter giocare tra il significato inglese e quello sbarazzino in lingua francese.

Titolo del secondo brano “Obsessive Beat” dei torinesi Black Jack. Grande street blues band in tour anche in Europa. Adorano passionalmente Cream, The Jimi Hendrix, Mountain, Rory Gallagher, Patto, Led Zeppelin, Taste, Allman Brothers Band e dal vivo è forte anche il blues dei padri americani.

Mercoledì 26 agosto

Primo brano di oggi è “Dopo il Liceo che Potevo Fare” del cantautore, chitarrista e armonicista Edoardo Bennato. Dalle favole alla realtà moderna, quella di una famiglia normale. …Quel Peter Pan non mi ha fatto niente / però deve essere un gran fetente / perché lo dice il mio comandante / mi fa una rabbia il fatto che vola / pur non essendo mai andato a scuola… Da ricordare che dopo un’esperienza londinese cominciò a proporsi come uomo orchestra suonando contemporaneamente, oltre alla chitarra e all’armonica, anche dei tamburelli, il kazoo e altre percussioni.

Il secondo è “Letter to Mom” dei Vote for Saki di Recanati. Brano tratto dal demo del 2007 intitolato “My soul is in darkness”. Poi il duo ha pubblicato il cd “Segui il Leader” per U.d.U. Records (usando la lingua italiana). Gianluigi e Riccardo sono ritornati poi con un nuovo cd vintage, sporco e cattivo di blues-beat storpio. “Brucio” (Etichetta Storie di note, 2011) è l’ultimo cd che può essere definito un disco dal vivo, poiché è stato inciso come a un concerto in soli due giorni di riprese live al Red House Recordings Studio di Senigallia sotto la super visione di David Lenci e poi spedito a masterizzare da Bob Weston allo Chicago Mastering Service di Chicago.

Giovedì 27 agosto

Giancarlo Passarella ci fa ascoltare come primo brano “She works hard for the money” di Donna Summer. All’anagrafe è LaDonna Andre Gaines. Era nata a Boston il 31 dicembre 1948 (è scomparsa nel maggio 2012). Il brano che ci viene presentato è del 1983 e riporta Donna Summer al terzo posto della classifica americana dei singoli più venduti.  Ricordiamo che la discografia di Donna Summer è composta da 17 album in studio pubblicati tra il 1974 ed il 2008. Il maggior successo lo ha riscontrato negli Stati Uniti e in Regno Unito dove ha ricevuto numerosi dischi d’argento, d’oro e di platino. Il suo album di maggior successo è “Bad Girls” che ha venduto sette milioni di copie nel mondo, mentre il famosissimo brano “Hot Stuff”, singolo estratto dall’album, ha venduto oltre due milioni di copie. Da citare anche che ha inciso 2 album dal vivo, 5 raccolte e ben ottantuno 45 giri, l’ultimo dei quali “Paris With Love”, uscito nel 2010.

Il secondo brano è “Amber Lights” degli Old Man’s Cellar di Modena. Brano di punta del cd “Wine & Swines” che letteralmente va tradotto come vini e porci: un pò Guns’n Roses, un pizzico di Metallica e Thin Lizzy, ma soprattutto Metal Loaf, perché lui é un vecchio cantiniere… bello grasso! Insieme ai due fondatori del gruppo, Freddy (chitarrista, compositore, arrangiatore) e Ricky (cantante, autore testi e linee), troviamo Max (pianista, tastierista), Angelo (bassista) e Andrea (batterista). Nuovo album? “Damaged Pearls”.

Venerdì 28 agosto

Gli ultimi due brani in scaletta sono “L’isola di Wight” e “Forget my Boogie”. Il primo brano dei Dik Dik è talmente famoso, da diventare il nome del loro ristorante. Lallo, Pepe e Pietruccio dicono: “L’Isola di Wight” è per noi, una seconda casa dove amiamo rifugiarci spesso, è una insolita godibile proposta gastronomico-culturale nel panorama dei locali della nostra città, Milano. E’ la “NOSTRA ISOLA”….

L’ultimo brano “Forget my Boogie” è di Andrea Ranfagni, cantante fiorentino meglio conosciuto come “Ranfa”. Ha pubblicato “Little Hard Blues”, un disco che, come dice il titolo, ruota attorno al blues più rockeggiante e sanguigno. Grazie anche alla collaborazione di Ian Paice, storico batterista dei Deep Purple, che compare in un brano; ma anche ai chitarristi Bernie Marsden (ex Whitesnake) e Tracy G (Ronnie James Dio), o ai cantanti James Christian (House of Lords) e Roberto Tiranti (Labyrinth), che vanno a impreziosire le canzoni scritte da Ranfa .

Per essere programmati da Il Re del Gancio o mandare in onda il programma in una radio a cui tenete, contattate info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella; Giancarlo Passarella e Simone Cristicchi; Giancarlo Passarella con Giacomo Sferlazzo suo ospite a Canale10.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!