Home » ARTE, PRIMO PIANO, SAVONA » Ad Albenga successo del teatro nelle serre con terreni creativi di Kronoteatro

Ad Albenga successo del teatro nelle serre con terreni creativi di Kronoteatro

Albenga. È ritornata, con notevole successo di pubblico, ad Albenga la “kermesse” artistica: “Terreni Creativi”, giunta alla terza edizione. Bilancio positivo dunque, sotto vari aspetti, per la bella iniziativa culturale ingauna.

Gli spettacoli delle tre serate, infatti, che sono stati seguiti da un folto e interessato pubblico, hanno anche avuto elogi dalla critica e dalla stampa quotidiana ed on line: “Non si è trattato – dicono gli organizzatori di Kronoteatro – esclusivamente di teatro, ma abbiamo proposto anche conversazioni, concerti e danza, per tre serate in tre aziende agricole di Albenga che sono state trasformate in veri e propri palcoscenici e centri di produzione artistica. Terra Alta s.r.l, CeRSAA (Centro regionale di sperimentazione ed assistenza agricola)  ed  Aeffe Floricoltura, nell’ordine,  sono state le ospitali aziende che hanno fatto da scenografico sfondo a questa edizione della manifestazione che ogni anno incontra sempre maggior successo”.

La manifestazione è stata organizzata grazie al sostegno della Fondazione De Mari di Savona, del Comune di Albenga,  di Aeffe Floricoltura, di Terra Alta s.r.l,  di R.B. Plant,  di Merloflor,  del CeRSAA, della Camera di Commercio di Savona, della Confederazione Italiana Agricoltori della provincia di Savona e con il patrocinio della  Provincia di Savona e della Regione Liguria. Ogni serata si è aperta con una conversazione: a parlare la prima sera, lunedì 6 Agosto, è stato Francesco Panella, apicoltore e presidente dell’Unione Apicoltori Italiani, sul tema: “ Moria delle api, moria di vita e fertilità?”.

Il giorno seguente è stata la volta dell’esperta enologa Francesca Rossello (Assaggiatore ONAV), mentre i giovani dottori di ricerca in Filosofia Paolo Vignola e Ilaria Boeddu hanno chiuso il ciclo di incontri, ieri sera intervenendo su “La Creativita’ della mozzarella” e “Le strade dell’arte e della comunicazione”.  Nelle tre serate il brillante e simpatico Gerry Delfino (editore e bibliofilo inventore del famoso Giardino Letterario)   ha proposto brevi  interventi divulgativi e letterari. Poi è seguita ogni sera l’apericena, con vini e cibi preparati da rinomati agriturismi del ponente: Ca du Gregorio, A Cà de Alice, Antico Melo, A Cà du Ricci e dell’Azienda Agricola Noberasco, accompagnati dalla musica di MaNu DJ. In serata gli spettacoli teatrali e musicali. In programma “La solitudine dell’ape”, con Andrea Pierdicca ed il gruppo miusicale Yo Yo Mundi, poi il celebre autore ed attore argentino César Brie con il suo “120 chili di Jazz” e nell’ultima serata “La morte di Babbo Natale – Xmas forever”, spettacolo della compagnia romana Tony Clifton Circus.  A seguire, dopo tutti e tre gli appuntamenti, sono stai proposti interventi “ Germinazioni”. Brevi creazioni di danza e movimento, a cura della coreografa e danzatrice Nicoletta Bernardini. Le tre serate si sono concluse con altrettanti concerti di alcune famose band musicali: “Banda Brisca”, “Movimento Unico Sud” e di “Inconsueto Popolare”.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!