Home » ARTE » A Venezia in mostra il vetro di Ettore Sottsass

A Venezia in mostra il vetro di Ettore Sottsass

Venezia. Prosegue il nostro viaggio veneziano con la visita ad una delle più belle mostre collaterali alla Biennale 2017: si tratta di “Le stanze del vetro” alla Fondazione Giorgio Cini. “La mostra – ci spiega il giornalista e critico d’ arte Adalberto Guzzinati- è un omaggio al grande Ettore Sottsass a cento anni dalla nascita ed a dieci dalla morte. A curarla è stato Luca Massimo Barbero, direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazion Cini.

Ad ospitarla, fino al 30 luglio, all’isola di San Giorgio Maggiore, è l’esposizione allestita da Annabelle Selldorf. Una occasione ideale per vedere raccolte in un’ unico ed eccezionale percorso più di duecento opere del grande pittore, design e grande maestro del vetro”.

La sua prima opera in vetro è del 1947 e con questo materiale continuerà a lavorare e sperimentare, per sessant’anni, fino alla morte avvenuta a Milano nel 2007. In mostra più di 200 pezzi realizzati tra il 1947 e il 2007, molti dei quali provenienti dalla collezione di Ernest Mourmans e mai esposti prima d’ora. Una delle sale è dedicata ad una serie di sculture inedite che gli erano state commissionate dallo sceicco del Qatar Saud Al Tahni, ma mai prima tirate fuori dalle casse originali con le quali dovevano essere spedite al magnate. Visitando le sale, in mezzo a questi multicolori ed eterei capolavori, vengono in mente le parole dello stesso Sottsass: ” Il vetro è uno spettacolo. E’ un materiale pazzesco: misterioso, trasparente e fragile. Come la ceramica entra nel fuoco e poi esce un oggetto puro di una intagibilità fisica totale”.

Nato ad Innsbruck, trascorse l’infanzia in Trentino. artisticamente si formò nella Torino culturale degli anni Trenta, diplomandosi al Politecnico e frequentando lo studio di Luigi Spazzapan. Nel 1946 si trasferì a Milano dove iniziò la sua attività di architetto ed iniziò a collaborare con la Triennale. Tre anni dopo si sposò con Fernanda Pivano. Architetto e Design geniale a Sottsass già nel 1976 la Biennale di Venezia dedicò un’ampia retrospettiva. Fu proprio in questa occasione che conobbe Barbara Radice, che divenne la sua nuova compagna.Questa esposizione all’ isola di San Giorgio è anche un’occasione unica per ammirare in un solo colpo la variegata produzione di Sottass nel campo dei vetri e dei cristalli. Geniale e sempre in cerca del nuovo, ha realizzato nella sua lunga carriera, importanti produzioni per Vistosi, Alessi, Baccarat, sculture per la vetreria Toso Vetri, lampade policrome per Venini, creazioni sperimentali per il famoso centro del vetro Cirva di Marsiglia, collaborazioni con le aziende Egizia, Fontana Arte, Serafino Zani e Swarovski.
Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!