Home » NEWS FUORI REGIONE » A Massafra l’Associazione Carabinieri commemora il sacrificio del Vice Brigadiere Salvo d’Acquisto

A Massafra l’Associazione Carabinieri commemora il sacrificio del Vice Brigadiere Salvo d’Acquisto

Massafra. Santa messa per ricordare l’eroica figura del vice brigadiere Salvo D’Acquista. Si terrà lunedì, 8 ottobre (ore 18,00), nella chiesa parrocchiale Maria S.S. del Carmine. Sarà concelebrata dal parroco Don Salvatore Di Trani e dal cappellano militare Don Mario Proietti. Santa messa voluta ed animata, come ogni anno, dalla sezione massafrese dell’Associazione Carabinieri.

Tutti conoscono la storia del servo di Dio Salvatore D’Acquisto, il cui martirio di carità si consumò nel lontano 23 settembre 1943 a Torre di Palidoro quando, facendo dono della sua vita attraverso il martirio di carità, ebbe a salvare la vita di ventidue civili, ostaggi innocenti della rappresaglia tedesca in seguito ad un presunto, anzi inesistente, attentato ai danni degli stessi tedeschi.

Il suo gesto, vero e proprio “martirio di carità”, ben si accosta al martirio di carità di S. Massimiliano Kolbe e si colloca giustamente nella pagina del vangelo di Luca che sarà proclamato durante la liturgia.

Pagina del Vangelo che propone, infatti, la figura del buon samaritano che percorrendo la strada da Gerusalemme a Gerico si prende cura “del prossimo”, nella fattispecie della persona ridotta in fin di vita dai malfattori.

“Non importa tanto definire chi è il prossimo (dice Donato Cito, presidente dell’Associazione dei Carabinieri) ma conta comportarsi da prossimo. E  si comporta da prossimo chi lo introduce nel corso della propria vita, chi se ne fa carico con intimo e operoso amore”.

Ricordiamo che Salvo D’Acquisto ha fatto il suo dovere in grado eroico, ben oltre quello che il regolamento gli chiedeva.

Ma perché l’ha fatto? Forse in quel momento tragico gli sono risuonate nel cuore le parole di Cristo: “ Non c’è amore più grande che dare la vita per chi si ama”. Anche se la memoria del testo evangelico non l’ha aiutato, la forte educazione cristiana ricevuta in famiglia e nella scuola gli ha fatto cogliere l’essenziale del vangelo che non è declamazione di parole, ma testimonianza di vita. E Salvo è un “testimone luminoso”.

Perciò perseveriamo nella preghiera perché egli possa finalmente salire agli onori degli altari.

“Ma, ahimè (dice ancora Donato Cito), da quando padre Paolo Molinari per motivi di salute ha cessato di occuparsi della causa di beatificazione, sulla questione pare sia caduto il sipario. Ora la questione è affidata ad un cappellano militare! E per ora nessuna luce all’orizzonte!…”

Qualcuno afferma che per il buon esito della causa di beatificazione occorra un miracolo. Altri sono del parere che in caso di riconosciuto martirio di carità, non ve ne sia bisogno.

Continuano intanto con successo le attività culturali – sociali che si svolgono nei locali dell’Associazione dei Carabinieri: Nei giorni scorsi ha ospitato il presidente del Nino Bellini che ha intrattenuto sulla fantastica storia del francobollo, partendo dalla storia postale per arrivare al primo francobollo (Penny Back, 1840) e ai primi francobolli italiani (specificando che il primo è da considerarsi il 5 centesimi del Regno di Sardegna del 1850). Bellinvia ha fatto scoprire come nel tempo il francobollo sia diventato un importante veicolo di trasmissione dei valori della cultura di ogni popolo, in quanto stimola ed aiuta  ad approfondire ogni conoscenza di personaggi, di opere d’arte, di discipline sportive, del mondo della natura, di avvenimenti senza frontiere. Presente anche il vice presidente, Francesco Rospo (delegato anche di Puglia e Basilicata) che ha evidenziato le tante manifestazioni portante avanti dal Circolo anche nelle regioni limitrofe, ottenendo tra l’altro dalle Poste Italiane l’emissione di un francobollo dedicato Massafra.

Il prossimo incontro dell’Associazione dei Carabinieri sarà dedicato alla “Poesia” ed ospite sarà il noto poeta Orazio Ginnico, vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali.

Da ricordare che l’Associazione Carabinieri  ha in programma per il 6 e 7 novembre un viaggio a Roma con udienza dal Santo Padre.


Nella foto il francobollo celebrativo di Salvo D’Acquisto che le Poste Italiane hanno emesso il 23 settembre 1975.
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!