Home » NEWS FUORI REGIONE » A Massafra eletto direttivo della Consulta: ha votato il 78,72% delle associazioni iscritte all’Albo

A Massafra eletto direttivo della Consulta: ha votato il 78,72% delle associazioni iscritte all’Albo

Massafra. Si sono svolte ieri, domenica 11 dicembre, le elezioni per eleggere il nuovo consiglio direttivo per il biennio 2012-2013 della Consulta delle Associazioni iscritte all’Albo Comunale. Le operazioni di voto si sono tenute a scrutinio segreto, e con schede separate, presso il Centro Polivalente Anziani, ove ha funzionato un apposito seggio elettorale con N. Bellinvia presidente, Valentina Pugliese segretario e scrutatore, Pasquale Alagni scrutatore.

Candidati alla presidenza sono stati in due: Tiziana Gentile dell’Associazione Cattolica della parrocchia di San Francesco e Michele Oliva dell’associazione culturale “Il Serraglio”. La vittoria è andata a quest’ultimo (terzo presidente della Consulta) che ha ottenuto sei voti in più (38) rispetto ai 32 voti dell’altra candidata.

Ma ecco i nomi dei consiglieri eletti (tra parentesi i voti ottenuti)., settore per settore. Settore associazioni socio-assistenziale e umanitarie Barbara Miraglia dell’Associazione “Aido” (voti 10) e Teresa Bosco dell’Ass. “Croce Rossa” (voti 7);  settore associazioni culturali,celebrative, educative e scientifiche: Lello Panaro dell’Associazione “Terra di Puglia” (voti 29) e Emilia D’Aprile dell’Associazione “Fidapa” (voti 14); settore associazioni sportive, ricreative e del tempo libero: Fernando Conforti dell’Associazione “Volley Massafra” (voti 8) e Raffaele Rescina dell’Associazione “Sporting Club” (voti 6); settore associazioni tutela e valorizzazione risorse naturali, paesaggistiche, ambientali, tutela animali, salvaguardia patrimonio storico, culturale, artistico: Giovanni Tocci dell’Associazione “Massafra Nostra” (voti 6); settore associazioni difesa dei diritti dei cittadini, dei utenti e dei diversamente abili: Dario Latte del “Circolo Acli/Gea” (voti 11).

Appena conosciuti i risultati qualcuno non ci credeva, ma era vero: su 94 associazioni se ne sono presentate per le elezioni ben 74 (il 78.72%!). E questo in un periodo della nostra storia di cittadini italiani che vede arretrare la politica e avanzare l’antipolitica è stato un risultato davvero un straordinario.

Una partecipazione che sta a confermare la crescita culturale e sociale della città, attraverso manifestazioni, impegni sociali che sono ritenere una grande ricchezza per il territorio. Le associazioni sono anche un momento fondamentale per i ragazzi. Associazioni che ricoprono (come ci ha specificato l’assessore all’Associazionismo e alla Cultura Antonio Cerbino) anche un aspetto pedagogico (aggregazione, rispetto delle regole, impegni…). La partecipazione dei ragazzi nei vari settori associativi mette in  pratica, infatti, quelli che sono i propri talenti (musica, teatro, sociale…).

Ed è per questo che ai nostri giorni Cerbino, e come lui tanti altri, non riescono più ad immaginare una Massafra senza “associazioni”. Le elezioni di ieri sono state un vero successo di democrazia e di partecipazione collettiva. Ad Antonio Cerbino, al quale si deve la progettazione e la realizzazione della Consulta. Ha voluto ringraziare pubblicamente i due direttivi della Consulta che si sono succeduti in questi anni con bilanci ultrapositivi. Il primo con presidente Francesco D’Ambrosio (biennio 2008-2009) e il secondo con presidente Emmanuele La Tanza (biennio 20010-2011), con rispettivi motti della Consulta e dei presidenti “Stare insieme” e “Camminare insieme”. Nello stesso l’assessore rivolge, tramite noi, un augurio di buon lavoro al nuovo direttivo, ai consiglieri tutti ed al nuovo presidente Michele Oliva, perché insieme, e soprattutto con l’intera città di Massafra si possa migliorare non solo il territorio, ma tutte quella persone che attraverso l’associazionismo si confrontano ogni giorno con la realtà. Per questo nuovo biennio il motto della Consulta e del nuovo direttivo sarà “Pensare insieme”.

Il presidente uscente, La Tanza (dopo 4 anni di lavoro e 2 mandati) ci ha fra l’altro detto che la Consulta è cresciuta di numero e di iniziative, sempre e solo nel rispetto del territorio in cui si vive, basatosi sugli ideali e principi dell’associazionismo, movimento che continuerà ad essere vicino alla gente e alla salvaguardia della propria terra e tradizioni.

Sempre La Tanza ringrazia gli amici di “cordata”, quanti hanno con lui collaborato e, in particolare (a nome e per conto di tutti), Giovanni Santoro, apprezzato per le tue doti umane, organizzative e di amicizia, che è stato, consentendo di camminare insieme, un segretario “collante” tra tutti.

Nelle foto:  Passaggio delle consegne davanti ad una torta con lo stemma della Consulta, creato dall’artista Andreace (foto di Raffaele Rescina); l’assessore all’Associazionismo e alla Cultura Antonio Cerbino al microfono; il presidente uscente Emmanuele La Tanza.

(Nino Bellinvia)






Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!