A Massafra “le Buone Pratiche verso Rifiuti Zero”

Scritto da Redazione Il 26 gennaio 2020 @ 21:51 Nella categoria NEWS FUORI REGIONE

Massafra. <<Stiamo diffondendo un linguaggio sostenibile, sempre più nostro e naturale, che sta andando oltre i dati, anche se questi sono positivi e ci fanno ben sperare per il futuro>>, questo uno dei passaggi più significativi del sindaco Fabrizio Quarto in occasione del Convegno “le Buone Pratiche verso Rifiuti Zero”, che si è tenuto nella serata del 25 gennaio presso il Teatro Comunale “Nicola Resta”, organizzato dall’Assessorato alla Qualità dell’Ambiente retto da Tonia Di Gregorio.

Il consigliere incaricato al miglioramento della RD, Savino Lattanzio, introducendo la serata ha ricordato come l’iniziativa delle “buone pratiche” – giunta alla sua terza edizione – renda attori principali i cittadini impegnati nel miglioramento della raccolta differenziata.

Il presidente del Consiglio comunale, Maurizio Baccaro, ha poi presentato Romano Antonio Maniglia, autore del progetto fotografico, “The Damned Yard – Viaggio a Sodoma e Gomorra”, realizzato nel mese di giugno 2017 ad Agbogbloshie, quartiere alla periferia di Accra in Ghana, dove sorge la discarica di prodotti elettronici più grande dell’Africa, conosciuta dai locali con il nome biblico di “Sodoma e Gomorra”, in cui si stima che vengano “conferiti” più di 250 milioni di tonnellate di tali rifiuti, nella maggior parte provenienti dai paesi europei e dagli Stati Uniti. Baccaro, che si è soffermato su quel luogo definendolo “coscienza sporca dell’Occidente”, ha sottolineato come lo stesso sia un inquinamento ambientale mostruoso. Inoltre il presidente ha ricordato come a Massafra si sia raggiunta e superata la soglia del 70% di RD, con grande merito dei cittadini e che, con l’avvio della tariffa puntuale, si responsabilizzeranno i cittadini a differenziare sempre più per pagare meno.

Nel corso della serata il sindaco Fabrizio Quarto e i dirigenti scolastici hanno sottoscritto un patto finalizzato al miglioramento della gestione dei rifiuti e alla promozione del progetto “Scuole Plastic Free”, per la riduzione delle plastiche monouso e del secco residuo. Ogni scuola ha aderito al progetto di “Scuola Virtuosa”, anche personalizzando le varie iniziative di educazione al riuso.

Il sindaco Quarto, prima di consegnare un “assegno-incentivo” di mille euro ad ogni Istituto Comprensivo, ha ricordato come la “materia” sia complessa con profondi ricadute sulla salute in una sostenibilità globale. Quarto ha ringraziato i cittadini, le aziende e società che collaborano con l’Amministrazione nel settore rifiuti, l’assessore Di Gregorio, il consigliere Lattanzio e il presidente Baccaro per il lavoro “virtuoso” svolto quotidianamente che porterà anche ad una riduzione dell’ecotassa ed ha ribadito come non sia previsto alcun aumento della TARI (una delle più basse dell’intera provincia).

La serata si è chiusa con la consegna di un attestato di merito a cittadini, associazioni e aziende per le “buone pratiche” realizzate nei loro àmbiti per una città verso “Rifiuti Zero”.

Nella foto: un momento della serata.
(A.N.F.)


Articolo pubblicato da: LIGURIA 2000 NEWS

URL dell'articolo: http://www.liguria2000news.com/a-massafra-%e2%80%9cle-buone-pratiche-verso-rifiuti-zero%e2%80%9d.html

Copyright © 2007-2019 Liguria 2000 News 'Testata giornalistica telematica di informazione'