Home » PRIMO PIANO » Riparto Sanità: alla Liguria gli stessi soldi del 2010

Riparto Sanità: alla Liguria gli stessi soldi del 2010

Genova. Oggi finalmente, dopo un’estenuante trattativa, la Conferenza delle Regioni ha confermato l’accordo raggiunto la settimana scorsa sul riparto del Fondo per la Sanità. Alla Liguria arriveranno gli stessi soldi dell’anno scorso: 3 miliardi e 29 milioni.

Il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto: siamo ancora in difficoltà perché il fabbisogno nel frattempo è cresciuto, ma possiamo andare avanti. Se fosse passata per intero la linea del Governo, che non “pesava” il criterio anagrafico – e sarebbe passata per regolamento se le Regioni non avessero trovato un accordo – avremmo subito un taglio insostenibile di altri 170 milioni.
E ci saremmo trovati nella situazione paradossale in cui noi, unica regione capace di uscire dal “piano di rientro” economico sanitario, avremmo dovuto tornarci e ricominciare da capo con i controlli e nuove tasse. Invece la conferma dell’accordo raggiunto tra le Regioni ci consente di ottenere lo stesso finanziamento dell’anno scorso, anche se in pratica si tratta di fondi che ci sono passati dalle regioni che hanno avuto di più e dagli extrafondi del Ministero. La nostra quota di accesso, cioè la percentuale che ci spetta del fondo, è infatti diminuita.

Certo, per il futuro resta sul tavolo la necessità di trovare un nuovo criterio di assegnazione dei fondi. La nostra proposta era lineare: la Liguria è la regione con l’età media più alta d’Italia, per la stessa fragilità fisiologica dei nostri anziani ci troviamo a dover spendere di più per curarli e assistirli. È un caso eccezionale, un piccolo caso perché siamo una regione piccola e stiamo parlando di cifre minime sul computo generale, ma il trend nazionale è quello dell’invecchiamento della popolazione e sarebbe saggio che cominciassero a confrontarvisi anche regioni più “giovani”.
La questione ora sarà esaminata da una commissione composta da Agenas (Agenzia nazionale per la salute), il ministero e le Regioni e che cercherà di ridefinire i criteri per risolvere strutturalmente il problema per i prossimi riparti. Non è semplice, tant’è che anche l’anno scorso ci si era detti che i criteri sarebbero stati definiti prima delle trattative, e invece…

Ora procederemo al riparto dei fondi per i nostri 10 centri di spesa, che stanno per diventare 9 grazie alla fusione tra Ist e S. Martino: non allentiamo l’attenzione, il risanamento deve procedere.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!