Home » CALCIO, SAVONA » 1^ Categoria, Girone A, 23^ giornata: Andora ko a Celle, frena il Legino e il Pallare sale in vetta

1^ Categoria, Girone A, 23^ giornata: Andora ko a Celle, frena il Legino e il Pallare sale in vetta

CELLE-ANDORA 2-0

Reti: 29’ Asllanaj, 74’ (RIG.) Grabinsky.

CELLE: Launi, Arrais, Setti, Travi, Carpita, Cilona(Cerruti), Asllanaj (Rapetti), Murgia, Grabinski, Komoni, Grimaudo. A disp: Levati, Aufiero, Manitto, Scarpat. All.: C.T.
Garrone. All. Fiorucci. 
ANDORA: Alberico, Danio, Fantoni, Siffredi(Amico), Scarrone, Brignoli, Morabito, Mangone (Calcagno), Rossi (Maurizio), Badoino, En Nejmy. A disp.: Purita, Welti, Carulli, Sorgi. All.: Pisano.

Arbitro: Grillo di Imperia.

Celle Ligure. All’”Olmo” di Celle Ligure si affrontano i locali e l’Andora, squadra che è posizionato nella zona alta della classifica e che, nelle ultime giornate non ha certo nascosto l’ambizione di tentare il salto idi categoria. Ospiti subito pericolosi con un lancio di Danio per Morabito che tira e Launi para. All’11′ è la volta di Komoni ad andare al tiro che viene deviato in angolo da Alberico. Al 26′ calcio di punizione per la squadra di Pisano, batte Brignoli e la sfera colpisce il palo a Launi battuto. Tre soli giri di lancette del cronometro e il Celle va in vantaggio: calcio d’angolo di Komoni, lisciano la palla in parecchi e Asllanaj dal limite dell’area lascia 
partire un tiro che scheggia la traversa e s’insacca alle spalle dell’incolpevole Alberico. Al 32′ calcio di punizione per gli ospiti: si porta alla battuta Fantoni che impegna Launi in una difficile respinta con i pugni. Al 42′ altro calcio di punizione battuto ancora da Fantoni e la sfera lambisce il palo. Si va quindi al riposo sul risultato di 1-0 a favore dei cellesi.

Al rientro in campo sono gli ospiti che spingono alla ricerca del pari e al 47′, su azione di angolo, la sfera giunge a Fantoni che anziché 
tirare mette al centro ed En Nejmy mette a lato. Due giri di lancette e l’arbitro concede un altro calcio di punizione per gli ospiti: batte Badoino e un difensore devia in angolo. Al 62′ Mangone lancia Morabito, l’avanti ospite controlla la sfera e poi spara alle stelle. Al 67′ En Nejmy entra in area, tira e Launi si supera e deviando in calcio d’angolo. Al 74′ Murgia entra in area e viene a contatto, spalla contro spalla, con Scarrone; l’avanti locale si lascia cadere e l’arbitro concede il penalty che Grabinski trasforma. Al 80′ calcio di punizione dal limite per gli ospiti: questa volta lo batte Brignoli, ma la barriera ribatte il tiro. All’85′ Calcagno entra in area e  
viene atterrato da due avversari, ma per il il direttore di gara è tutto regolare. All’87′ calcio di punizione a favore dell’Andora. batte Badoino, bel colpo di testa di Scarrone e la palla sfiora la traversa. Dopo 4′ di recupero l’arbitro decreta la fine dell’incontro con l’Andora che, con questa sconfitta con il classico risultato all’inglese, vede, almeno per il momento, ridimensionate le sue ambizioni di primato.

La 23^ giornata ha visto il Pallare di mister Bagnasco, grazie alla vittoria al “Ferrando” di Alassio per 1-0 sul Baia Alassio di Mottola, salire in testa alla classifica con 49 punti, grazie, oltre alla sconfitta degli uomini di mister Pisano, alla divisione della posta a Vallecrosia fra la squadra locale guidata da Soncini ed il Legino di Tobia, ora secondo in classifica ad un punto dalla capolista. Intanto l’Albenga di Enrico Sardo, domenica dopo domenica, grazie a quattro vittorie consecutive (ultima quella al “Riva” per 3-1 sulla Dianese di Colavito), riesce ad affiancare proprio l’Andora al 3° posto con 46 punti. Mastica amaro invece il Pietra Ligure di Flavio Ferraro che deve alzare invece bandiera bianca in piena zona Cesarini (3-2) contro il Santo Stefano 2005. E domenica prossima i riflettori saranno puntati su Legino-Albenga, gara certamente non decisiva per il salto di categoria, ma sicuramente importante per entrambe le squadre. Domenica tranquilla, almeno sulla carta per la capolista Pallare che giocherà sul proprio terreno di gioco contro il Golfodianese di mister Marinelli. Per l’Andora di Mario Pisano non ci dovrebbero essere problemi ad aver ragione al “Gaetano Scirea” del Millesimo di Ghizzardi che è relegato in fondo alla classifica al penultimo posto con soli 15 punti.  
(Gino Fantoni)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!