Home » NEWS FUORI REGIONE » “Olio e carta le due passioni di Antonella Scaglione”. Nuova venissage dell’artista a Roma dal 21 febbraio al 1 marzo nella Sale del Bramante

“Olio e carta le due passioni di Antonella Scaglione”. Nuova venissage dell’artista a Roma dal 21 febbraio al 1 marzo nella Sale del Bramante

Roma. Nuova vernissage dell’Artista Antonella Scaglione. Possiamo ammirare le sue opere dal 21 febbraio al 1 marzo nelle Sale del Bramante (piazza del Popolo 12). Inaugurazione alle ore 18.00 con la presenza del critico d’arte ed editore dott. Gastone Ranieri Indoni e del critico d’arte dott. Giulio Farachi.

Questa vernissage fa seguito a quella intitolata “Il Messia” (tenutasi anche a Roma a Roma presso la Galleria “La Pigna” dal 17 dicembre 2014 al 7 gennaio 2015), e alle partecipazioni ad “Arte Padova 2014 – Fiera di Padova” dal 13 al 17 novembre 2014; “Artexpo Salvador De Bahia” presso il Museo Nazionale Afro Brasiliano “Muncab” – Premio “Museu Nacional da Cultura Afro Brasileiura” Città di Salvador de Bahia Brasile, dal 30 Novembre al 15 dicembre 2014; “Ritmi del Mare” a Genova presso “Galata Museo del Mare” dal 13 settembre al 10 ottobre; “Biennale di Spoleto a Durazzo” (Durazzo/Albania dal 31 agosto al 30 settembre 2014); Rassegna d’arte contemporanea “La Magia di Venezia” dal 01 al 30 ottobre 2014 presso l’Officina delle Zattere Fondamenta Nani di Venezia. La sua produzione è continua traendo  spunto da ogni evento, sia eclatante che nascosto,  della molteplice fenomenologia del quotidiano.

La sua vita artistica è costellata da incontri, mostre, convegni. L’artista esprime continuativamente la sua motivazione attraverso l’attiva partecipazione alle iniziative individuali e collettive, inserendosi  in contesti artistico-culturali.

Svolge la sua attività prevalentemente in provincia di Roma e le sue opere sono presenti in collezioni private.

E’ presente in testi, cataloghi, riviste, giornali e pubblicazioni scientifiche, anche multimediali.

Attualmente fa parte della scuderia Radini Tedeschi e dell’Accademia di San Lazzaro di Roma. E’ socia UCAI e socia dell’Associazione Culturale Eclettica di Treviglio (Bg).

Abbiamo, fra l’altro, visitato la sua mostra personale di pittura “Oltre” che nel 2013, presentata dal collega e critico d’arte prof. Giuseppe Santoiemma (curatore anche del catalogo della mostra), ebbe a riscuotere grande successo presso la Galleria del Castello Aragonese di Taranto.

L’artista, Antonella Scaglione (come si legge nella sua biografia curata da Salvatore Russo, critico e presidente dell’accademia dei Dioscuri) è nata a Roma il 25 febbraio  1965 ed è figlia d’arte. L’Arte fin da subito costituisce un aspetto fondamentale della sua vita. Il suo primo quadro, un olio su tela, l’ha dipinto per gioco a sette anni, quando suo padre gli diede una tela. Ma poi, improvvisamente non dipinge più, se non in modo discontinuo, ma mai seriamente.

“All‟inizio del 2005 un’amica mi chiese di dipingerle un quadruccio per dei bambini su di una tavoletta di legno”, ed è stato così che l’Artista ha scoperto questo mondo meraviglioso della pittura. Da quel giorno non ha mai smesso. “Cerco sempre argomentazioni nei miei quadri, ecco il perché della figurazione, anche quando ho fatto degli astratti, comunque si capisce perfettamente il soggetto dell’opera, proprio per far capire al fruitore di cosa parlo.”

Significativa nelle sue opere è l’importanza che Antonella Scaglione attribuisce alla tavolozza cromatica. Per l’artista il colore trasmette emozioni, stati d’animo, ed infine è libertà e possibilità di espressione.

Secondo l’Artista la parte irrazionale nella pittura costituisce la parte più significativa del suo percorso espressivo. “l’irrazionalità distingue il bravo esecutore, il bravo artigiano, dall’Artista”. La natura costituisce l’elemento di indagine principale.

Nei quadri di Scaglione la natura è sempre presente perché “spesso si dimentica l’importanza che essa ricopre, e io (dice il critico Russo) nel mio piccolo voglio ricordarlo in modo che se ne abbia un maggiore rispetto (rispettare la natura significa rispettare noi stessi)”.


L’artista è presente in testi, cataloghi d’Arte, riviste, giornali e pubblicazioni scientifiche, anche multimediali. Fra l’altro hanno parlato di lei: Daniele Radini Tedeschi, Alfredo Maria Barbagallo, Mario Nicosia, Anna Francesca Biondolillo, Cecilia Paolini, Pompea Vergaro, Gaia La Pietra, Luana Capitani, Maria  Chiara Fagioli, Nadia Gardini, Susanna Elettra Cecchini, Cetty Accetta, Salvatore Russo, Anna Iozzino, Giuseppe Santoiemma, Nino Bellinvia, Dino Marasà, Gastone Ranieri Indoni, Federica Peligra, Medea Garrone.

Fa parte della scuderia Radini Tedeschi e dell’Accademia di San Lazzaro di Roma. E’ socia UCAI e socia dell’Associazione Culturale Eclettica di Treviglio (Bg).

Da ricordare anche le monografie: “PROGETTO ARTE 2015 ANTONELLA SCAGLIONE”, Alessandro Costanza (Ed Youcanprint-SelfPublishing) e “ANTONELLA SCAGLIONE, l’Opera Pittorica”, Cecilia Paolini (Ed. One Network Experience, Napoli 2010).

Per eventuali contatti con l’artista:  antonellascaglione@alice.it

Nelle foto: l’artista Antonella Scaglione; l’invito alla vernissage; l’ultima sua opera “NIKE” (60×120).
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!