Home » NEWS, PRIMO PIANO » “October Fish 2013” operazione complessa della Guardia Costiera ligure

“October Fish 2013” operazione complessa della Guardia Costiera ligure

Imperia. Nei giorni 22, 23 e 24 ottobre la Direzione Marittima della Liguria presso la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Genova, ha coordinato un’ampia operazione complessa in mare e a terra denominata “October Fish 2013” che ha interessato il territorio  delle regioni Liguria, Lombardia, Piemonte e parte dell’Emilia Romagna.

L’operazione ha avuto come obiettivo l’intensificazione della vigilanza sulla pesca marittima e lungo l’intera filiera commerciale, dal mare agli esercizi commerciali inclusi i mercati ittici e rionali, i depositi, fino alla ristorazione ed ha visto il coinvolgimento delle Capitanerie di Porto di Savona, La Spezia, Imperia, Santa Margherita Ligure, Alassio e Sanremo.

Nell’ambito del territorio di giurisdizione della Capitaneria di Porto di Imperia, l’operazione ha prodotto:

  • il sequestro di diversi esemplari di specie ittiche (nello specifico, suri e salpe) a causa di un cattivo stato di conservazione, operato da un Team ispettivo in un noto centro commerciale nella provincia di Cuneo; in tale circostanza, i Militari intervenuti hanno provveduto ad acquisire una notizia di reato ai sensi dell’art. 5 della Legge 283/1962;
  • il sequestro di diversi chilogrammi di mitili a causa di un cattivo stato di conservazione, operato da un Team ispettivo in una pescheria situata nel centro di Imperia; anche in tale circostanza, i Militari di questa Capitaneria hanno provveduto ad acquisire una notizia di reato ai sensi dell’art. 5 della Legge 283/1962;
  • presso un ristorante giapponese sito nella provincia di Cuneo, nel corso della verifica è stato accertato che la titolare non era in possesso di evidenza documentale necessaria ad accertare la prevista tracciabilità delle specie ittiche; all’esercente è stata elevata una sanzione amministrativa di € 1.500,00;
  • nel corso dell’operazione complessa sono stati eseguiti 20 controlli presso ristoranti e pescherie imperiesi, dai quali è emerso:
    • in 4 occasioni gli esercenti avevano omesso di indicare le informazioni obbligatorie nella etichettatura;
    • in 7 occasioni, invece, gli esercenti non erano in possesso della prevista evidenza documentale necessaria a dimostrare la tracciabilità delle specie ittiche possedute.

Nel complesso queste risorse e risultati ottenuti nelle Regioni innanzi dette:

  • N.90 militari impegnati
    • N.12 controlli eseguiti in mare dalle Motovedette nei confronti di unità da pesca professionale sportive e da diporto;
    • N.378 controlli ai punti di sbarco pescato, mercati ittici e rionali, punti di vendita di prodotti ittici, pescherie, centri commerciali ed ipermercati, ristorazione (compresa quella etnica), fino agli stabilimenti, depositi di prodotti ittici, società import-export e camion frigo per i trasporti;
    • 209 kg di prodotti ittici sottoposti a sequestro;
    • N.9 Notizie di Reato inoltrate all’ Autorità Giudiziaria;
    • N.70 Sanzioni amministrative accertate per complessivi € 104.662,35.
    • N.3 attrezzi da pesca sequestrati.
      (C.S.)
Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!