Home » NEWS FUORI REGIONE » “Massafra Turistica”. Sabato 24 novembre conferenza stampa presso il Santuario Madonna della Scala

“Massafra Turistica”. Sabato 24 novembre conferenza stampa presso il Santuario Madonna della Scala

Massafra. “Massafra turistica”. Questo è il titolo della conferenza stampa che si terrà sabato, 24 novembre 2012 (ore 11.00) presso il Santuario diocesano “Madonna della Scala”, situato all’interno dell’omonima gravina accessibile tramite una maestosa scalinata di 125 gradini, che secondo la tradizione popolare non possono essere contati, in quanto scendendo le scale risulta un numero e salendo un numero diverso.

L’attuale santuario (facciata in stile barocco ed interno a croce latina), dedicato alla Madonna della Scala (protettrice della città), fu costruito sopra una cappella più antica a partire dal 1729 ed aperto al culto nel 737.

Nel corso dell’incontro, promosso dall’Assessorato al Turismo, sarà fatto il punto della situazione “Turismo a Massafra” e saranno rese note le prossime iniziative miranti ad intercettare la domanda turistica, compresa quella inerente il settore in forte crescita del “religioso”.

Inoltre sarà presentato un progetto, sempre con finalità la promozione turistica-ambientale, che coinvolgerà la popolazione scolastica massafrese.


Alla conferenza stampa interverranno il sindaco Martino Tamburrano e l’assessore al Turismo Antonio Viesti.

Ai nostri lettori ricordiamo che Massafra, comune di circa 33.000 abitanti della provincia di Taranto, è posta ad un’altitudine di 110 metri sul livello del mare (copre una superficie di 125 km²) ed è particolarmente nota per il suo Carnevale (quella prossima è la sessantesima).

La città racchiude nel suo territorio uno dei più notevoli complessi criptologici di epoca bizantina, tanto che venne soprannominata “Tebaide d’Italia” (soprannome che venne coniato dallo storico locale Vincenzo Gallo nel libro La Tebaide d’Italia: contributo all’arte preludiare intorno al “Mille”, pubblicato a Napoli nel 1925 da Officina Cromotipografica “Ald”). Storicamente affascinante è il periodo medievale, riguardante le immigrazioni greco-bizantine, legate alle esperienze monacali d’Oriente, che, fornendosi con la realtà locale, dettero vita alla “Civiltà rupestre”. D’estate la città assume un ruolo di primaria importanza nel turismo balneare per i suoi arenili e le ombrose pinete (circa il 14% della superficie vegetale che è del 30% circa).

Tra le tante curiosità, da ricordare anche che Massafra è stata scelta da Pier Paolo Pasolini, al quale ricordava la Palestina, per ricostruire i territori attorno a Nazaret nella sua opera “Il Vangelo secondo Matteo” (1964). Al 1951 risale la sua prima visita nella città; ne è testimonianza un articolo pubblicato su “Il Quotidiano” dove, firmando con lo pseudonimo di Paolo Amari, scriveva:

“… al di là del ponte si trova il centro della città, una piazza affollata verso sera, come in un giorno di festa. E una calca di uomini vestiti di nero e ragazzi disegnati con il diamante e il carbone. Attorno a questa piazza si aggrovigliano, come visceri, i vicoli e le stradine scoscese, attraverso cui si regrediscono fino nel cuore del tempo. Il puro medioevo, intorno …”.

Per informazioni e prenotazione di visite guidate, rivolgersi all’Operatore per Servizio Turistico nella Città di Massafra  Cooperativa Nuova Hellas
 – Tel/Fax 099.8804695 – 3385659601
info@massafraturismo.it www.massafraturismo.it


Nella foto una veduta di Massafra.
(Nino Bellinvia)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!