Home » NEWS FUORI REGIONE » “Le Zoccate” di Elisabetta Pasanisi e il Garden Club Taranto presentano “Folli giardinieri” di Maury Dattilo

“Le Zoccate” di Elisabetta Pasanisi e il Garden Club Taranto presentano “Folli giardinieri” di Maury Dattilo

Massafra. Grande appuntamento, sabato 28  aprile (ore 17),  con il giornalista RAI Maury Dattilo tra i meandri floreali e faunistici del giardino “Le Zoccate” (in contrada Forcellara San Sergio), reduce dall’apparente letargo invernale alla volta dell’esplosione primaverile.

“Le Zoccate” di Elisabetta Pasanisi e il Garden Club Taranto (in collaborazione con Vigneto Giardino Amastuola, Enza Fasano Ceramiche e Liberia IM@N) presentato, infatti, il libro “Folli giardinieri” (Edizioni Pendragon) del giornalista RAI Maury Dattilo per dialogare insieme di giardini, giardinieri, sostenibilità e salvaguardia del paesaggio. Oltre all’autore, saranno presenti la giornalista Ida Tonini ed il fotografo di “Gardenia” Ferruccio Carassale.

Il giornalista MauryDattilo e Betta Pasanisi, padrona di casa e anfitrione dell’evento straordinario, accompagneranno i visitatori per una misteriosa passeggiata nello stupendo giardino in cui si può anche, tra l’altro visitare la “Tomba del principe”, una sepoltura a camera della civiltà di Laterza del 3000 a. C. circa.

La nostra concittadina Elisabetta Pasanisi ha conosciuto per caso, l’anno scorso, il giornalista Dattilo che le ha fatto un’intervista, andata in onda l’11 giugno 2011 su Radio 3 Rai, nel programma “Passioni”. Intervista che le ha fatto dopo aver visitato il suo giardino “Le Zoccate” che si trova sul limitare nord della cittadina di Massafra.  E’ un giardino nato tra alcune piccole cave di tufo, le più antiche hanno mille anni, dove nasce spontanea la macchia mediterranea. I protagonisti sono pini d’Aleppo, ulivi e carrubi, arbusti di lentisco, aromatiche e una moltitudine di fiori spontanei che vengono tenuti a bada nel loro sviluppo e curati con passione da Betta Pasanisi. “Il giardino non ha bisogno nè di acqua, nè di concimi, nè di prodotti chimici  (dice  Elisabetta Pasanisi) e gli uccelli e gli insetti contribuiscono alla difesa del patrimonio animale e vegetale”. Un bell’esempio di sostenibilità e rispetto del territorio. Invitiamo i nostri lettori ad approfittare a visitarlo in occasione della presentazione del libro.

Con questo volume, “Folli giardinieri”, l’autore si è posto, infatti, l’obbiettivo di far conoscere alcuni straordinari giardini italiani la cui storia, valenza culturale, civica e ambientale, é specchio dell’evoluzione antropologica avvenuta nel nostro Paese nel corso dei secoli, ma non è mai stata divulgata al grande pubblico per lo spirito defilato e assolutamente scollato dalle mode dei suoi visionari giardinieri, folli maestri della natura e devoti padroni di casa. Con l’intento di percorrere una suggestiva mappa verde del nostro paese mai svelata, nelle puntate radiofoniche Dattilo ha incontrato alcuni insospettabili giardinieri che sono stati folgorati dall’arte del giardinaggio e della paesaggistica e che, in nome del loro piccolo grande angolo verde, hanno immolato la loro vita alla terra e alle piante di ogni genere.

Una follia straordinaria e appassionante che li ha lanciati in un’avventura magica e selvaggia con pochissimi mezzi finanziari e grandi sacrifici di tempo ed energie. In ogni storia l’autore descrive il suo immaginario ‘verde’, il suo presepe umano e naturalistico, ma soprattutto racconta una grande storia d’amore e di follia: la storia originale e piena di passione tra un giardino e il suo padrone. Sono 15 storie di 15 giardini e giardinieri famosi, noti agli appassionati di giardinaggio, tra cui  il giardino di “Mannarastrippe” creato e curato da Franco Mancinelli Scotti nell’isola di Linosa; Miki Borghese delle “Case del Biviere” a Lentini, Siracusa; il giardino privato a Sanremo di Libereso Guglielmi, giardiniere per molti anni della villa Calvino e ispiratore di molti racconti di Italo Calvino, cresciuto con lui; Alessandra Vinciguerra curatrice de “La Mortella” a Ischia, meraviglioso giardino botanico iniziato a formarsi dal 1949 per opera del musicista inglese William Walton e la sua giovanissima moglie argentina Susana Gil Passo; Lauro Marchetti giardiniere del famoso giardino di “Ninfa” a Cisterna di Latina, appartenuto per oltre settecento anni alla famiglia Caetani, oggi fondazione Caetani di Sermoneta e oasi del WWF; Gian Lupo Osti, a Bolsena, Viterbo, affascinate novantenne che 30 anni fa, dopo un’accesa discussione con l’allora presidente dell’IRI, ha abbandonato la sua carica di amministratore delegato della TERNI e si è dedicato completamente alla coltivazione delle rose e delle peonie (ha scritto un delizioso libro di giardinaggio “Invecchiare in Giardino”).

Ricordiamo ai nostri lettori che Maury Dattilo (regista, sceneggiatore, autore e produttore) è nato a Roma. Dal 1990 al 1993 lavora per la RAI per diversi programmi giornalistici. Nel 1994 vince una borsa di studio ed entra alla Columbia University di New York, dove si laurea in Sceneggiatura e Regia Cinematografica. Ha lavorato in America e in Italia per network televisivi e produzioni cinematografiche come regista e sceneggiatore. Ha all’attivo molti documentari e fiction televisive. Dattilo insegna Storia e Tecnica del Linguaggio Cinematografico all’Università Gregoriana di Roma. Dal 1995 la passione per i giardini lo ha portato a viaggiare nel mondo e a conoscere grandi esperti di botanica e paesaggismo, ha collaborato con alcuni di loro e li ha seguiti sul campo. Da questi incontri è nato “Storie di Desiderio”, “Paradiso in Terra” e “Folli Giardinieri” e su Radio3 Rai, il primo programma radiofonico interamente dedicato a giardini a cui sta per seguire un nuovo programma dedicato ai giardinieri italiani più interessanti del paese. Dattilo inoltre crea giardini e divulga in tutto il mondo attraverso conferenze e seminari la cultura del paesaggio e le storie di giardinaggio.

Nelle foto la copertina del suo libro “Folli giardinieri” e un angolo del giardino “Le Zoccate” di Massafra della grande appassionata di giardinaggio Elisabetta Pasanisi.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!