Home » EVENTI, SAVONA » “Imparo a lavorare” un interessante progetto di rete finanziato dalla generosità della Fondazione De Mari

“Imparo a lavorare” un interessante progetto di rete finanziato dalla generosità della Fondazione De Mari

Savona. Si è svolta questa mattina presso l’istituto “Mazzini- Da Vinci” di Savona, guidato dal dirigente scolastico Domenico Buscaglia, una riunione di verifica intermedia del progetto “Imparo a lavorare-Scuole in rete” sostenuto dalla Fondazione De Mari.

“Il progetto – dice il preside Buscaglia – che si rivolge in particolare a ragazzi disabili, quest’anno ha visto coinvolte sette scuole ed una trentina di ragazzi con disabilità. Per il prossimo anno si cercherà di allargare la rete di collaborazione con altri istituti ed aumentare anche il numero di alunni che ne potranno usufruire”. Il progetto è una iniziativa volta al sostegno di ragazzi portatori di handicap che frequentano le scuole della nostra provincia, che in questo modo vengono accompagnati presso gli enti di formazione, aziende, o nell’inserimento lavorativo.

“A condividere questa importante esperienza “in rete” – dice Isabella Campanile una delle referenti – sono l’istituto “Mazzini- Da Vinci” di Savona, capofila del progetto, gli istituti “ Chiabrera- Martini”, “Della Rovere” e “Boselli- Alberti” di Savona, gli ISS di Cairo Montenotte e di Finale Ligure ed il “Giancardi-Galilei- Aicardi” di Alassio.

A sostenere questo importante progetto sono, oltre alla Fondazione De Mari, l’Ufficio Integrazione di Savona, la l’Isforcoop Savona e l’Elfo Albenga”. Alla riunione che è servita a fare il punto sui progetti, attuati nel corso del presente anno scolastico, erano presenti i responsabile delle agenzie di formazione IS.FOR.COOP di Savona ed E.L.F.O di Albenga, alcuni dirigenti ed i vari docenti referenti del progetto nelle scuole interessate.L’Ente che ha co-finanziato il progetto, la Fondazione De Mari, ha messo a disposizione un fondo di 30 mila euro.

“Questo progetto – conclude la Campanile – per quanto concerne l’anno in corso si concluderà con la fine dell’anno scolastico. Per il prossimo anno invece le sette scuole si stanno già attivando per organizzare tutte le azioni necessarie per proseguire adeguatamente il progetto generosamente sostenuto dalla Fondazione De Mari. E’ stata indetta una nuova riunione per il 30 maggio nella quale verranno presentati i vari piani individuali che consentano ad insegnanti, tutor aziendali ed educatori di collaborare con gli alunni interessati affinchè proseguano proficuamente il loro cammino educativo e di vita”.

La riunione si terrà nei locali “Officine Solimano” a Savona, in occasione della Consulta degli studenti. Dalla riunione è emerso anche che il progetto sta raggiungendo gli obiettivi che si era posto: rappresentare un organico collegamento fra le istituzioni scolastiche e formative ed il mondo del lavoro e la società civile, aiutando gli allievi svantaggiati in progetti che le scuole, visti i gravi tagli subiti soprattutto sul sostegno, non riuscirebbero più a fornire: “Non vogliamo sostituirci alla scuola – dicono i rappresentanti Isforccop ed Elfo – ma lavorare in sinergia con tutti coloro che sono disponibili a dare aiuto a questi ragazzi che chiedono percorsi formativi adeguati ed individualizzati”. Il progetto infatti è rivolto in particolare a quei giovani con disabilità  che seguono una programmazione scolastica differenziata, selezionati sulla base di un particolare bisogno, o progetto di vita, che prevede: formazione, “work experience”,  borsa lavoro ed  eventuale inserimento lavorativo.
(Paolo Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!