Home » MUSICA, PRIMO PIANO » “Il Re del Gancio”. È il richiesto format radio ideato e condotto da Giancarlo Passarella. Notizie sulle puntate dal 17 al 21 novembre

“Il Re del Gancio”. È il richiesto format radio ideato e condotto da Giancarlo Passarella. Notizie sulle puntate dal 17 al 21 novembre

Firenze. Uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio trasmesso settimanalmente, dal lunedì al venerdì, è il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dall’inimitabile artista Giancarlo Passarella per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Giancarlo Passarella è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che si ascolta sempre volentieri nel presentare notizie e cantanti. Queste le puntate dal 17 al 21 novembre 2014.

Lunedì 17 novembre

Primo brano è “In the flesh?” della rock band britannica Pink Floyd. E’ il brano che apre la suite di “The Wall”, qui registrato dal vivo a Los Angeles nel 1981. “ …Dimmi, c’è qualcosa che ti nasconde la luce del sole? / Non è questo che ti aspettavi di vedere? / O forse volevi scoprire cosa c’è dietro a questi freddi occhi…”. L’ultimo concerto dei Pink Floyd è stato a Londra nel 2005. Uscito ad ottobre 2014 “The endless river” quindicesimo album in studio prodotto da David Gilmour, Martin Glover, Andy Jackson e Phil Manzanera. Non è ancora chiaro quando torneranno in tour per promuovere questo nuovo album uscito dopo vent’anni. L’album è il primo della band in 20 anni. L’ultimo era stato infatti The Division Bell, pubblicato nel 1994.

Il secondo brano è “Media touch” dei veneziani Lop-sided. Il termine inglese significa sbilanciato e sbilenco, aggettivi che si possono attribuire al loro modo di fare musica che alterna atmosfere delicate a suoni dirompenti e invasivi ad altri più dolci, un’elettronica d’impatto ad un uso quasi minimalista di campioni. Rebecca Basso alla voce, Luca Bozzato alla programmazione ai synth e all’elettronica, Matteo Rossi alla chitarra, Antonio Gomes al basso, Emanuele Carraro alla batteria e Duccio de Rossi ai fiati. Nato inizialmente da un’idea di Luca Bozzato e Rebecca Basso questo progetto musicale ha visto il contributo di vari musicisti.

Martedì 18 novembre

“Jackie Blue” è il primo brano di oggi. E’ degli Smashing Pumpkins, gruppo musicale alternative rock statunitense, formatosi a Chicago nel 1988 e di cui continuano le ripubblicazioni dei loro dischi. Dopo “Gish” e “Siamese dream” ridati alla stampa lo scorso anno e disponibili in versione deluxe, adesso da ascoltare la versione rimasterizzata di “Pisces iscariot”. Il mito della libertà e degli spazi sconfinati americani “…Vive una vita da dentro la sua stanza / Nasconde il suo sorriso quando è accigliata / Ooh, Jackie, non sei così depressa / Ti piace la tua vita in uno stile liber…”.


Il secondo brano della giornata è “Unleash” dei fiorentini Marvin. Frammenti contrapposti di groove minimali, ma per poter comprendere la musica di questo trio fiorentino (dell’etichetta Danza Cosmica), prima bisogna inoltrarsi nella lettura del libro “Guida Galattica per gli Autostoppisti” di Douglas Adams.

Mercoledì 19 novembre

Primo brano è “Trappole” del cantante, autore, chitarrista e pianista Eugenio Finardi. Nato nel 1952 ha esordito con il botto negli anni ’70, arrivando nel 1981 a pubblicare un album con il suo nome, aperto proprio dal brano che ascoltiamo oggi: da allora non ha mai smesso di stupirci artisticamente. In questo album in alcune canzoni collabora Valerio Negrini, autore dei testi dei Pooh. Oltre a “Trappole”, di cui l’artista milanese ha scritto anche la versione in inglese, le altre canzoni contenute nell’album sono: “MayDay”, “Valeria come stai?”, “Computer”, “Patrizia”, “Prima della guerra”, “Piccola stupida”, “F104”, “Oltre gli anelli di saturno” e “Le stelle stanno ad aspettare”.

4Downtempo e funky nu jazz emiliano, ballato in tutto il mondo: “Nebulon” è il cd del 2005 che continua a girare sul nostro lettore, perchè prodotto da Alan Iotti e Giulio Vetrone ovvero sia gli Halftones …

Giovedì 20 novembre

“Change” dei Tears for Fears è il titolo del primo brano che è stato il primo grande successo per Tears for Fears, gruppo musicale new wave britannico formato nei primi anni ottanta dal chitarrista Roland Orzabal e dal bassista Curt Smith, fu proprio questo brano: siamo nel 1983 e da allora è un brano ballatissimo e ascoltato in tutte le radio. Cinque anni dopo erano in tour anche in Italia, passando da Firenze dove a “curarli” è stato lo stesso Giancarlo Passarella.

Il titolo del secondo brano è “Sweet Little Girl” dei senesi Nighthawks. Hanno una forte venerazione per Hopper, il pittore da cui prendono in prestito il nome della band, il titolo del disco e l’immagine di copertina. Consigliati ai fans di Nick Cave e Tom Waits (in versione minimale), ma non solo. I Nighthawks sono Mark Wenner (voce e armonica), Paul Bell (chitarra solista), Johnny Castle (basso), e Pete Ragusa (batteria).

Venerdì 21 novembre

Il primo brano in scaletta è “Hey you” dei Dream Theater (gruppo musicale progressive metal statunitense, fondato a Boston nel 1985 da John Petrucci, John Myung e Mike Portnoy). E’ uno dei brani famosi della suite “The Wall” dei Pink Floyd, qui riproposto dalla celebre band prog rock dei Dream Theater: si tratta di una rarità inserita nel cd che la band regalava ai fans per Natale ai tempi d’oro. Il 21 agosto 2014 i Dream Theater hanno annunciato la pubblicazione del decimo DVD “Breaking the Fourth Wall – Live from the Boston Opera House”, la cui uscita è prevista per domani, il 30 settembre 2014. Il disco contiene l’esibizione tenuta dal gruppo il 25 marzo 2014 al Boston Opera House di Boston.

Secondo brano della giornata è “Diana” degli A.C.T.H., gruppo punk rock di Verona nato negli anni ’80. Qui è alle prese con il celebre brano di Paul Anka: ma la band ha dissacrato anche “Staying alive” dei Bee Gees e altri capolavori ed evergreen. Vecchi e dannati punkers veronesi che hanno al loro attivo cinque album CD, due singoli ed Ep, nove compilation. Gli storici ACHT sono Doc Sin (voce), Benda (chitarra), Vincenzo Gasolio (chitarra), Igor (basso) e Lelio (batteria). In questo periodo la band sta lavorando alla ristampa del primo lavoro e ad una raccolta di brani con alcuni pezzi inediti.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Lop-sided, Marvin, Halftones, Nighthawks e A.C.T.H. nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella floydian moon; gli Halftones; copertina del cd “From an hotel room” dei Nighthawks.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!