Home » LA POSTA » “Fermiamo le stragi nel Mediterraneo”. Oggi a Taranto un presidio pubblico dei sindacati Cgil-Cisl-Uil

“Fermiamo le stragi nel Mediterraneo”. Oggi a Taranto un presidio pubblico dei sindacati Cgil-Cisl-Uil

Taranto. L’orologio del dolore e dell’indignazione per la tragedia di Lampedusa non può fermarsi alla data dell’evento ovvero spostarsi non appena apprendiamo del ritrovamento di altri morti del relitto inabissato per poi tornare a fermarsi, in attesa di un’altra tragedia, come tantissime già avvenute, costate la vita ad altre ventimila persone.

Al cordoglio e alla solidarietà per le vittime dei viaggi dell’orrore, devono accompagnarsi le proposte per una diversa politica in materia di immigrazione ed asilo che CGIL, CISL e UIL ribadiranno nell’ambito di un presidio pubblico che si svolgerà oggi 11 ottobre, dalle ore 17,00 alle 19.00, presso Piazza Municipio.

Lo faranno alla presenza di Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto e di diverse Associazioni del territorio, chiamando a partecipare quanti hanno la consapevolezza che tragedie come quella di Lampedusa hanno causa non solo in responsabilità individuali, ma anche collettive che dipendono da leggi sbagliate o deficitarie e dalla adeguatezza o meno delle azioni che gli Stati adottano.

Taranto, 11 ottobre 2013

Luigi D’Isabella, Segr. Gen. CGIL Taranto

Daniela Fumarola, Segr. Gen. CISL Taranto – Brindisi

Giancarlo Turi, Segr. Gen. UIL Taranto


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!